Un 2015 d’oro per Vinicola Serena

iMeat, il macellaio del terzo millennio
4 marzo 2016
Due giorni per conoscere il Roero, a Roero Days
4 marzo 2016
image_pdfimage_print

Un’ anno da ricordare il 2015 per Vinicola Serena. L’importante gruppo fondato nel 1881 ha consolidato una crescita del 13% nel corso dell’anno appena trascorso, con una vendita complessiva di 18 milioni di bottiglie, di cui 14 milioni grazie ai risultati di rilievo di prosecco DOC e DOCG. Un ulteriore occasione per confermare lo straordinario trend della storica azienda di Conegliano verso i mercati esteri con un inequivocabile +38%, registrato sempre nel 2015, sarà rappresentato dal ProWein di Düsseldorf, il grande evento del vino che dal 13 al 15 marzo attira in Germania oltre 50.000 presenze. “Questo sarà il 135° anno di attività di Vinicola Serena – dichiara Giorgio Serena amministratore delegato dell’azienda – e i numeri dello scorso anno ci sostengono in una crescita importante che continuerà anche nel 2016 nonostante il problema del rincaro dei prezzi del prosecco. È stato un anno particolarmente positivo – continua Giorgio Serena – con risultati in sviluppo per tutte le nostre etichette che propongono vino in bottiglia, ma anche per il vino in fusto che rappresenta un altro comparto strategico della società”. Vista l’enorme attenzione dei mercati verso il Prosecco, Vinicola Serena ha pensato di ampliare la gamma con un Prosecco Brut, per l’export, un Valdobbiadene DOCG Millesimato, e una Cuvée speciale, particolarmente interessante per il mercato italiano.

Luca Bonacini
bonaciniluca@gmail.com

image_pdfimage_print