Un bravo cuoco, una bella persona

Monofest a Catania
19 dicembre 2016
Lucania travel Chef
19 dicembre 2016
image_pdfimage_print

Sandro Massaroni, neo titolare dello storico ristorante Il gattino bianco di San Leonardo in Treponzio (Lucca), ha deciso di regalare un pranzo come si deve. Martedì 26 dicembre, giorno di Santo Stefano, il cuoco e alcuni suoi aiutanti si presenteranno nei locali messi a disposizione dalla comunità parrocchiale di Vicopelago (LU), per cucinare gratis circa 90 pasti a persone disagiate. Il menù è quello della festa: crostini misti, involtini primavera, lasagne con funghi e fontina, mezze maniche allo scoglio, tacchino al curry e pepe rosa con verdure in pastella, frittura di pesce misto con patatine fritte. E per finire il dolce natalizio, offerto dalla pasticceria “Babà” di Porcari. L’apparecchiatura avverrà nel pieno rispetto della tradizione, con la tavola natalizia imbandita a festa. L’allestimento sarà donato dai proprietari dei negozi “la Gabbianella”.
«So cosa significa trovarsi in difficoltà e doversi reinventare a 45 anni – racconta Sandro Massaroni – Fino a dieci anni fa avevo una grossa azienda che operava nel ramo dell’informatica: la crisi ci ha messo in ginocchio, la ditta è fallita e io sono rimasto al verde. Ho passato momenti difficili, sono dovuto andare all’estero per tentare di ripartire. Oggi ho 56 anni e posso dire di esserne uscito: ho imparato un altro mestiere e ho messo su un’attività qui a Lucca. Purtroppo non tutti ce la fanno. Se io ci sono riuscito è perché in quei momenti ho trovato persone pronte a darmi una mano. Soprattutto i miei figli. Ecco, io voglio essere quella mano per chi ora se la passa male».

Fonte: Il Tirreno, estratto dall’articolo di Gianni Parrini

 

image_pdfimage_print