Dall’Accademia del Breakfast il corso per una colazione che fa la differenza

Le mostarde Lazzaris a Cibus
16 aprile 2012
Rinnovo ai vertici dell’ Assica
16 aprile 2012
image_pdfimage_print

accademia-del-breakfastNel vasto panorama dell’hotellerie italiano, la formula “pernottamento e prima colazione” è sempre più richiesta e preferita: non solo dai viaggiatori business, come potrebbe essere intuitivo pensare, ma anche da chi si sposta per piacere, dando ragione a un concetto di soggiorno profondamente mutato, in tutti i periodi dell’anno e indubbiamente in risposta alla crisi economica – e sociale – che non desta segni di cedimento.
La fidelizzazione dunque segue canali più ristretti e deve puntare in particolar modo ai due principali contesti di accoglienza: la camera, che deve essere funzionale ma completa di ogni confort possibile, adeguato, ma anche oltre, alla categoria di appartenenza dell’hotel, e la colazione, ricca, curata, per dirla in una parola, memorabile.
E qui entra in gioco Gaetano Barbuto con la sua Accademia del Breakfast, un corso rivolto agli operatori del settore per ottimizzare il momento della prima colazione rendendolo un punto di forza e un valore aggiunto: “Il corso è riservato a chi ha capito che la prima colazione può fare la differenza, attraverso la consapevolezza che l’accoglienza, spesso dimenticata, l’allestimento di un buffet, la qualità degli alimenti e all’attenzione generale dell’offerta possono portare alla crescita dell’impresa e dei collaboratori” afferma Barbuto, un passato nella formazione alberghiera e da tre anni specializzato “breakfista”, come ama definirsi.
I corsi hanno durata di due o tre giorni e si svolgono a Rimini negli spazi designer di hotel duoMO e noMI club, alternando momenti di teoria a lezioni in laboratorio: si discute dell’impostazione del buffet e dell’accoglienza degli ospiti con ampio spazio dedicato alla pratica e alla realizzazione di pasticceria di base dolce e salata, dessert al cucchiaio, pane, pizza e focaccia. Si prosegue con le tecniche di presentazione dei prodotti, analizzando i tempi operativi ottimali, la scelta e l’utilizzo degli strumenti, gli spazi, la logistica e la gestione degli alimenti, secondo la filosofia del “più varietà e meno quantità, nell’ottica della valorizzazione del prodotto d’eccellenza e del territorio come prima fonte di ispirazione”. Ma il momento del breakfast molto spesso evolve in light lunch e/o coffee break, nello stesso luogo e senza interruzione di tempo: l’intuizione di Gaetano Barbuto si estende anche a questa richiesta-esigenza, rispondendo con la proposta di preparazioni specifiche per il lunch partendo dalle basi della prima colazione, aggiungendo un servizio in più all’offerta mantenendo gli stessi costi, gli stessi tempi, gli stessi operatori ma con clienti diversi e con ricavi maggiori.
Gaetano Barbuto, l’artigiano della prima colazione, segue, coordina e sviluppa progetti di breakfast per numerosi hotels su tutto il territorio nazionale.

Per info e prenotazioni: www.accademiadelbreakfast.it

Alessandra Locatelli

image_pdfimage_print