Agrizeromatching: un nuovo modo di fare filiera corta

Tortelli di zucca “liquidi” con funghi porcini e tartufo nero
17 gennaio 2013
A “La Brinca” si dialoga con la cucina ligure, i ricordi e i produttori locali
18 gennaio 2013
image_pdfimage_print

Domenica 20 gennaio 2013, presso l’Auditorium dell’Umanitaria di via san Barnaba, 48 a Milano, sarà possibile approfondire la conoscenza della grande varietà di prodotti che la terra intorno alla città offre.

Agrizeromatching, per la prima volta, vuol far incontrare nello stesso luogo, in una sola giornata, gli operatori della filiera agroalimentare: chi produce, chi trasforma, chi consuma.
Organizza la Confederazione Italiana Agricoltori che ha presentato il progetto in una conferenza stampa a Milano alla presenza delle istituzioni, gli Assessori D’Alfonso e Boeri del Comune di Milano, l’Assessore Agnelli della Provincia di Milano, del presidente della Cia locale, Luigi Brognoli.

Sono 120 le aziende e le associazioni che si sono iscritte a questa prima edizione, segno di una forte attenzione a costruire nuovi modelli distributivi che favoriscano le aziende agricole ed i consumatori più sensibili a questi prodotti. Un settore quello agricolo che nonostante registri un calo di numero di addetti, cerca negli strumenti più innovativi e nei nuovi mercati di sbocco l’ossigeno per un nuovo sviluppo.

Tra gli interventi, anche quello di Gabriella Iacono di Milano Ristorazione, azienda sensibile ai temi della sostenibilità e dell’ambiente, che ha raccolto l’invito a contribuire attivamente alla riuscita della manifestazione e a partecipare con i propri esperti con l’obiettivo di illustrare ai produttori quali siano le caratteristiche per rapportarsi, in maniera adeguata, ad un operatore della ristorazione scolastica di grandi dimensioni.
Ancor più, dunque, della ristorazione tradizionale che rimane però parcellizzata e di nicchia, sono le grandi aziende della collettività che possono fare fare un grande passo in avanti a tutto il settore.

Per informazioni: http://www.agrizeromatching.it

Aldo Palaoro

image_pdfimage_print