All’Olanda il Prime Uve Invitational Barbecue Championship

La Toscana dell’olio e del vino premia Mauro Rosati
14 luglio 2016
Piacere, Uliassi
14 luglio 2016
image_pdfimage_print

La storica Distilleria Maschio Buonaventura, con cinque generazioni e oltre un secolo di storia, sabato 2 e domenica 3 luglio, ha ospitato l’Invitational Barbeque Championship, esclusivo appuntamento internazionale. La sede di Gaiarine (Tv), dell’accreditato brand è stato teatro di una sfida senza  precedenti tra campioni iridati del Barbecue di assoluto livello. Dopo un serrato contendere ha primeggiato la squadra olandese che ha entusiasmato l’autorevole giuria giunta da tutta Europa, aggiudicandosi i 9mila euro del primo premio. Gli assaggi alla cieca hanno premiato aspetto visivo, gusto e morbidezza, dando valore alla manualità, alla capacità di padroneggiare le tecniche, e alla piacevolezza delle preparazioni, e un pubblico selezionato con i più autorevoli addetti ai lavori, ha potuto assaggiare tutti i piatti in competizione. Davvero un paradiso per carnivori e un contesto anomalo e affascinante quello in cui si è svolta la seconda edizione del primo Campionato Invitational europeo dedicato al barbecue, dove ha trionfato con la vittoria assoluta “Grand Champion” il team olandese “iQ” già detentore di 6 titoli di Grand Champion; 4 di Reserve Champion e oltre 50 posizionamenti entro i primi dieci dopo sole diciassette gare. Primo team europeo ad ottenere negli Usa 180 KCBS per la categoria pork. Grand Champion 2015 al Dutch National BBQ e campioni nazionali categoria Pork. Al secondo posto si è qualificata la squadra inglese Bunch of Swines a cui va il secondo “Reserve Grand Champion” e mille euro, a cui sono seguiti i migliori di ogni singola con una borsa di cinquecento euro. Attribuiti anche i premi di categoria, il miglior Pork (spalla di maiale affumicata) va agli svedesi Flaming Pig, mentre per i giudici il miglior Brisket (punta di petto di manzo affumicata) è stato cucinato dal team inglese Bunch of Swines, ma anche gli italiani BBQ4All Defenders portano a casa un riconoscimento con le migliori Ribs (costine di maiale affumicate alla Kansas City, ossia laccate con salsa barbecue) e, di nuovo, gli olandesi iQ che hanno preparato il miglior Chicken (pollo). Ma una sfida in più ha impegnato i concorrenti, tre nuove specialità sono state introdotte per l’occasione, utilizzando le varietà di Prime Uve della distilleria Bonaventura Maschio, ideatrice del campionato. Le diciotto squadre si sono cimentate nelle specialità: Sauce (salsa con Prime Uve) andata agli svedesi Flaming Pig; Dessert, agli italiani BBQ4All Defenders, infine Barrel Smoke (affumicatura ottenuta bruciando le doghe delle botti da invecchiamento utilizzate nella distilleria) è andato ai tedeschi BBQ Wiesel. Al Barrel Smoke era collegato un secondo premio, attribuito da una Vip jury, composta da otto esperti giornalisti italiani che hanno premiato l’italiano Brigboys BBQ Team. Tre i distillati utilizzabili per le categorie Dessert, Barrel Smoke e Sauce: Prime Uve Bianche, Oro e Nere. «Negli anni abbiamo intrapreso un percorso – hanno commentato Anna e Andrea Maschio – con l’obiettivo di approfondire il rapporto tra i nostri distillati, Prime Uve in primis, e il mondo dell’alta cucina, della grande pasticceria e della pizza gourmet. Al grilling ci siamo avvicinati lo scorso anno con un approccio pioneristico, grazie all’incontro con Gianfranco Lo Cascio, un grande esperto del settore, nel tentativo riuscito di realizzare una salsa BBQ con i nostri distillati».

Luca Bonacini
bonaciniluca@gmail.com

image_pdfimage_print