Assegnata la 32° Ciliegia d’Oro

Ferrarelle:120 anni, 3 marchi, riposizionamento e buona comunicazione
14 febbraio 2013
Bruno Lentini presidente del Consorzio Lessini Durello
14 febbraio 2013
image_pdfimage_print

Il Premio, istituito nel 1981 dal Centro Studi di Vignola con il patrocinio dell’azienda Toschi, è andato a Alberto Silvestri, presidente dell’Unione dei Comuni Modenesi Area Nord.

In principio furono Enzo Ferrari e Luciano Pavarotti, poi fu la volta di Francesco Guccini e Luca Toni, ma anche di Massimo Bottura. In trentadue anni di edizioni, il premio Ciliegia d’Oro ha sempre premiato personalità che, con il comune denominatore delle origini emiliano-modenesi, si sono distinte in ambito sociale, culturale, industriale, commerciale, sportivo o umanitario.
Il premio, istituito nel 1981 dal Centro Studi di Vignola, con il patrocinio dell’azienda Toschi, è stato assegnato quest’anno a Alberto Silvestri, Presidente dell’Unione dei Comuni Modenesi Area Nord, duramente colpiti dai terremoti di maggio scorso.

La giuria ha visto, nella persona di Silvestri, “l’espressione e il simbolo di tutta la comunità che non si è arresa davanti al sisma, ma si è distinta per l’impegno e la capacità di reagire con tenacia e determinazione, iniziando da subito a ricostruire per crescere e continuare a contribuire in modo decisivo al progresso economico e sociale del nostro Paese”. Principi in linea con la filosofia di Toschi Vignola srl, dal 1945 impegnata nella salvaguardia della tradizione e del territorio.

La cerimonia di consegna del Premio è in programma per sabato 13 aprile alle ore 18.00, presso la storica Rocca di Vignola.

image_pdfimage_print