www.ristorazionecatering.it
Olio Gold Star: al servizio della ristorazione
27 agosto 2014
www.ristorazionecatering.it
La cucina stellata di Egon Heiss con lo Champagne De Venoge
28 agosto 2014
www.ristorazionecatering.it
image_pdfimage_print

Luciano Spigaroli, patron del Cavallino Bianco, socio storico del Buon Ricordo, li ha chiamati uno ad uno per  fare in modo che la partecipazione a 100 Chef per una sera, la cena evento per festeggiare i 50 anni dell’Unione del Buon Ricordo in programma a Parma il 9 settembre, e i 111 soci ristoratori hanno risposto di si. Con loro si sfonda il tetto delle 500 presenze per una tavolata da Guiness che si snoda da Piazza Garibaldi lungo Via Repubblica, nel centro storico capitale della Food Valley italiana.
Ma non c’è solo questo a rendere speciale la giornata, come ci racconta Luciano Spigaroli, che si è assunto l’onere di coordinare l’iniziativa: “Durante il giorno gli ospiti potranno visitare gratuitamente l’area monumentale di Parma, alla Pilotta, con il Teatro Farnese e la Galleria Nazionale. Una mostra dei piatti storici del Buon Ricordo sarà allestita alla Galleria San Ludovico. I negozi resteranno aperti alla sera a far da cornice alla mostra. Infine, prima della cena, in Piazza Garibaldi sarà predisposto l’aperitivo italiano: venti postazioni, gestite dagli chef di tutte le regioni, con la degustazione dei loro prodotti e vini del territorio. E ai partecipanti il piatto realizzato in esclusiva per la serata, numerato fino al numero complessivo degli ospiti”.
Un’apoteosi di Parmigiano Reggano, burrate pugliesi, olive all’ascolana, speck di Saris, alici del Tirreno, focacce di Recco e molto altro ancora.
Se tutto questo non bastasse a giustificare il costo della cena – 85 euro – ricordiamoci che una parte del ricavato verrà devoluto a due azioni di solidarietà: all’AVIS Centro Parma e a Parma Facciamo Squadra, oltre ad offrire alla Mensa dei Poveri di Padre Lino prodotti regionali, che i soci del Buon Ricordo faranno arrivare nei giorni precedenti alla manifestazione.
“Festeggiamo il nostro compleanno facendo quello che sappiamo fare e ricordando anche, praticamente, che la qualità dei prodotti e dei modi di cucinarli e porgerli è uno dei punti di forza del nostro Paese. Noi ci proviamo da cinquant’anni, precursori di quello che oggi si chiama turismo enogastronomico, uno dei principali motivi di scelta di un viaggio in Italia. La sera del 9 settembre Parma sarà il centro di questo viaggio: una sintesi perfetta di ciò che sappiamo offrire” afferma Ovidio Mugnai, presidente dell’Unione dei Ristoranti del Buon Ricordo Ovidio Mugnai.
“Il fatto che Parma sia stata scelta – ha sottolineato Cristiano Casa, assessore alle Attività Produttive, Commercio e Turismo – dall’Unione dei Ristoranti del Buon Ricordo per un evento di questa portata è un importante segnale dell’immagine della nostra città verso l’esterno, frutto anche del lavoro che stiamo facendo per promuovere le eccellenze gastronomiche del nostro territorio. Il coinvolgimento e la disponibilità dei commercianti sono stati fondamentali per la creazione di questo appuntamento che coinvolgerà per un’intera giornata il nostro centro storico attraverso i migliori cibi e piatti di tutta Italia”.
Come partecipare? I posti sono disponibili fino ad esaurimento, ma bisogna fare in fretta: al sito www.100chefperunasera.com ci sono tutte le istruzioni per aderire.
Quella sera i ristoratori del Buon Ricordo avranno una spilla appuntata con il logo dell’evento: un modo simpatico per riconoscerli e fare due chiacchiere con loro. Tranne quando, in cucina, coordinati dallo chef Massimo Spigaroli, saranno alle prese con il menu, servito ai tavoli dai ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Salsomaggiore:  il carpione di fagiano con piccole verdure, petali di Parmigiano Reggiano e Prosciutto Crudo di Parma; i Ravioli  di pasta fresca ai funghi porcini e finferli su crema di pecorino e Tartufo Nero estivo_Tuber Aestivum; il Nero di Calabria farcito con capocollo e caciocavallo, salsa al miele e peperoncino; la cassata di Sicilia. In accompagnamento i vini Friulano di Livio Felluga, Barbaresco bio Serragrilli Riserva 2010 de La Contea, Vigna del Volta 2008 de La Stoppa, la caffetteria, i liquori, i vini da meditazione e la piccola pasticceria.
Auguri Buon Ricordo!

Luigi Franchi

Nella foto: Luciano Spigaroli presenta il piatto esclusivo della serata

image_pdfimage_print