Bisol presenta Venissa

Consumi alimentari ridotti, è meglio?
21 marzo 2012
Birrificio Baladin cantastorie al Vinitaly
22 marzo 2012
image_pdfimage_print

bisol-presenta-venissaChe uno spumante italiano si qualifichi come miglior vino assoluto della categoria Spumanti alle Vinalies Internationales, il prestigioso concorso parigino organizzato dalla Union des Oenologues de France, è già una notizia di per sé. Che poi a primeggiare, tra oltre 4000 vini presenti, sia stato Eliseo Bisol Cuvée del Fondatore 2002, del gruppo Bisol non può che renderci felici, per un motivo fondamentale: la volontà e la bravura con cui la famiglia Bisol vuole far emergere l’immagine positiva del nostro Paese. La presentazione dello spumante premiato a Parigi avverrà nei giorni di Vinitaly, presso il conosciuto spazio espositivo del Gruppo Grandi Vini (Padiglione 7, Stand E7/E8).
Sono molte le occasioni che vedono i Bisol in prima linea per il made in Italy e Vinitaly sarà la prossima vetrina per affermare il loro impegno: dopo oltre 10 anni di ricerca in vigna e in cantina, Bisol svelerà Venissa, il Simbolo d’Oro della Venezia Nativa, una delle più attese novità del panorama enologico internazionale. “Un vino bianco unico da un terroir altrettanto unico al mondo e con una storia eccezionale, quella di Venezia e del suo mare” commenta Gianluca Bisol.
La Famiglia Bisol, forte di secoli di esperienza e tradizione vitivinicoli nel Prosecco e sul Cartizze, ha recuperato l’antica Tenuta Venissa di Mazzorbo Burano, nel cuore della Laguna.
Nella storica vigna murata – di proprietà del Comune di Venezia – che circonda il Campanile trecentesco della Tenuta, Bisol ha piantato la Dorona, vitigno autoctono a bacca bianca tipicamente veneziano, coltivato fin dal XV Secolo. Questo risultato è il coronamento di un difficile lavoro di ricerca sui vitigni autoctoni veneziani, iniziato nel 2002: Dorona, l’uva d’oro amata dai dogi veneziani e un tempo diffusa in Laguna, rischiava di scomparire.
Sono così disponibili le prime 4880 bottiglie, 88 Magnum, 88 Jeroboam di Venissa, già in larga parte prenotate tramite la vendita en primeur. Venissa è un vino bianco unico, da collezione, grazie alla supervisione di un bianchista e un rossista d’eccezione: Desiderio Bisol, innovativo ed autorevole enologo, e Roberto Cipresso, esperto di terroir di fama internazionale.
Sarà possibile degustare in esclusiva Venissa nel corso degli eventi “outSTANDing” – solo su prenotazione, massimo 35 persone – che avranno luogo domenica 25 e martedì 27 marzo alle ore 17.00 e alle ore 20.00 presso il Ristorante Teodorico Re. Gianluca e Desiderio Bisol con Roberto Cipresso guideranno questo tasting emozionale: si assaporerà un assaggio della storia di Venezia davanti alla vista mozzafiato dell’antico Teatro Romano.
Per informazioni e prenotazioni: mailing@bisol.it – t +39 0423 904 737 – 331 266 44 81.

image_pdfimage_print