Caccia in cucina, una settimana di gastronomia venatoria

Zuegg, anche al bar è passione per la frutta
23 febbraio 2015
www.ristorazionecatering.it
“Italian makers village”: Confartigianato Emilia Romagna si fa in quattro per Expo
24 febbraio 2015
image_pdfimage_print

Sono più di cento i ristoranti che, in tutta la Lombardia, partecipano alla settimana di gastronomia venatoria, che si svolgerà da lunedì 23 febbraio a domenica 1 marzo.
Giunta alla 13° edizione, Caccia in Cucina si connota come l’appuntamento più importante d’Italia per fare cultura della selvaggina che, contrariamente a molte errate convinzioni, è una tra le modalità di sana alimentazione che la cucina italiana offre.
L’evento è organizzato dall’ Associazione dei Migratoristi Italiani, presieduta dall’avvocato Giovanni Bana che ha presentato l’iniziativa in una raffinata serata alla Società del Gardino di Milano, il cui servizio di ristorazione è affidato alla famiglia Cerea, con queste parole: “Lo scopo della rassegna, come da programma ormai consolidato, è quello di promuovere la tradizione culinaria a base di selvaggina, elemento presente in tutte le cucine regionali d’Italia, nonché di sollecitare positivamente l’attenzione del più vasto pubblico nei confronti dell’attività venatoria tramite gli elementi “unificatori” della buona cucina e della convivialità, che della caccia sono parte integrante e alla sua stessa origine rimontano”.
La rassegna, in alcuni locali, si protrarrà fino al 31 marzo.

Per scoprire i ristoranti aderenti, clicca qui

image_pdfimage_print