“Cento mani di questa terra” con Chef to Chef

Cioccolato alla corte di Re Barolo
9 marzo 2012
L’orto e la tavola. Storia e cultura dell’alimentazione italiana
9 marzo 2012
image_pdfimage_print

cento-mani-questa-terra-chef-to-chefL’evento è di quelli destinati a lasciare il segno. Immaginare trenta chef, con i loro sommelier e le loro brigate di sala esibirsi tutti insieme fa già venire l’acquolina in bocca. Se a questo si aggiunge il luogo magico in cui si svolge l’iniziativa “Cento mani di questa terra” – l’Antica Corte Pallavicina dei fratelli Spigaroli a Polesine Parmense – la curiosità e la voglia di esserci diventano una certezza.
“Chef to Chef”, l’associazione regionale che raggruppa cuochi, produttori e gourmet dell’Emilia-Romagna (www.cheftochef.eu), vuole accrescere l’impegno verso il proprio territorio nella convinzione che sia ormai indispensabile creare un rapporto solido tra i diversi attori che operano nel mondo dell’agroalimentare e del cibo.
Per questo chef, contadini, produttori, maitre, sommelier, gourmet,  storici e filosofi del gusto si incontreranno Lunedì 2 aprile 2012 all’Antica Corte Pallavicina per ascoltare, parlare, capire quando e perché il cibo diventa cultura, per meglio avviare insieme un percorso di crescita qualitativa della gastronomia regionale.
Si comincia alle 10  del mattino nelle sale del Castello dove, ad ogni ora, si discuterà dei diversi temi che vedono la centralità e il ruolo della ristorazione in tutti i suoi aspetti.
Brevi, ma significativi, incontri dove il confronto è scandito da un’inesorabile clessidra che regolerà i tempi degli interventi.
Fin dall’inizio Chef to Chef ha collaborato con la Regione Emilia-Romagna e le altre istituzioni regionali che hanno sostenuto e saranno presenti all’evento che vede la partecipazione attiva del Consorzio del Parmigiano-Reggiano e di altri importanti Consorzi agroalimentari della regione.
Sempre dal primo mattino saranno presenti, all’interno della Corte, artigiani, contadini, produttori che racconteranno e proporranno in degustazione i loro prodotti.
Sarà, inoltre, possibile assaporare piccoli capolavori degli chef che esprimono un pensiero del loro territorio.
Alla fine della giornata i trenta cuochi di Chef to Chef, i loro sommelier e i loro maitre, in tutto le 100 mani di questa terra, si incroceranno per realizzare una cena che darà il giusto valore ai prodotti regionali e a cui prenderanno parte selezionatissimi invitati.

Per saperne di più: www.culturagastronomica.info

image_pdfimage_print