Chef to Chef e la regione Emilia Romagna, insieme per sostenere “Ristoranti Aperti”

Sanpellegrino Campus: dare valore al merito
24 gennaio 2013
Fromage d’Italie: le DOP italiane unite a Lione al SIRHA
24 gennaio 2013
image_pdfimage_print

Continua l’impegno dell’associazione dei cuochi stellati Chef to Chef e dell’assessorato all’agricoltura della regione Emilia Romagna per sostenere i ristoranti colpiti dal sisma del maggio scorso.

L’iniziativa è stata presentata presso il ristorante Leoni di Bologna dall’assessore regionale, Tiberio Rabboni, da Alessio Malaguti, titolare del ristorante La Rosa di Sant’Agostino in provincia di Ferrara e dal pluristellato Massimo Bottura, presente in qualità di vice presidente di Chef to Chef.  Scopo dell’iniziativa è tenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica, non dimenticarsi dei luoghi e della gente che sta ancora faticosamente cercando una normalità nonostante quello che è stato fatto. L’invito è agire concretamente facendo ciascuno una piccola azione e il suggerimento è di andare almeno una volta in uno dei trenta ristoranti, o acquistare da uno dei quattordici produttori aderenti all’iniziativa “Ristoranti aperti” che promuovono il cibo e i prodotti del territorio.
Da ora fino al 20 maggio il tema dell’accoglienza e della valorizzazione dei prodotti tipici delle zone colpite dal sisma saranno oggetto di divulgazione e promozione all’interno dei ristoranti attraverso menu a tema con eventi organizzati dagli stessi ristoratori e dai produttori della zona.

Come ha ricordato Massimo Bottura, “la solidarietà che si è creata tra i cuochi di Chef to Chef è stata meravigliosa e lo spirito di fratellanza  nata tra i membri dell’associazione ci ha fatto sentire come non mai più vicini con i colleghi colpiti dal sisma”. Il patron della Francescana ha nello specifico voluto ricordare la sua personale esperienza, testimoniando l’ arricchimento umano avuto proprio durante le tante manifestazioni di solidarietà a cui ha partecipato. Alle domande dei giornalisti Bottura ha sottolineato poi il ruolo che hanno i ristoratori nel valorizzare i territori essendo interpreti in cucina dei prodotti locali. Lo chef modenese ha voluto poi rimarcare l’importanza a non abbandonare le campagne e i paesi colpiti dal sisma, anche se sono comprensibili i momenti di sconforto e sofferenza, l’impegno a resistere non deve mai venire meno.

In chiusura l’assessore Rabboni ha ringraziato l’ associazione Chef to Chef che in questi mesi ha dato prova di grande senso di solidarietà e profuso concreti aiuti  ai ristoratori che si sono trovati in difficoltà. Per l’assessore si sta andando verso la “fase due”, quella del ritorno alla normalità e della ricostruzione, ma anche se di terremoto ormai non se ne parla più, non devono mancare gli aiuti. E questo è anche l’auspicio dei promotori di “Ristoranti Aperti”.

 

image_pdfimage_print