Domenica 6 marzo apre Identità Golose

La cosa giusta? Impara a farla
2 marzo 2016
La complessa e nobile arte della frittura
4 marzo 2016
image_pdfimage_print

I cuochi di tutta Italia, per tre giorni dal 6 all’8 marzo, si incontreranno negli spazi di Via Gattamelata, a Milano; questa è la vera identità della manifestazione ideata dodici anni fa da Paolo Marchi e cresciuta, edizione dopo edizione, fino a diventare il luogo privilegiato d’incontro dei cuochi che, tra congresso e stand espositivi, si portano a casa un rinnovato bagaglio di idee e amicizie.

66_Identità_golose_2015_domenica

L’edizione 2016 si presenta con diverse novità, a partire dalla presentazione della Scuola di Identità Golose, uno spazio parallelo dove in sei appuntamenti quotidiani, per un totale di 18 incontri fra dolce e salato, sempre a ingresso gratuito, ci saranno molti importanti protagonisti della cucina d’autore fra cui Davide Scabin, Ugo Alciati, Davide Oldani, Cristina Bowerman, Corrado Assenza, Claudio Sadler. I cuochi riproporranno alla Scuola i piatti icona che li hanno resi celebri.
Identità di Pasta rimane un classico fra gli approfondimenti del congresso (martedì 8 in Sala Blu1): si parlerà a tutto tondo della pasta in una giornata 100% italiana con lezioni di grandi chef provenienti da tutta Italia. Ci saranno Carlo Cracco, Alessandro Negrini e Fabio Pisani, Nicola Fossaceca, Riccardo Camanini, Mathias Perdomo, Cristina Bowerman, Peppe Guida, Ciccio Sultano e Davide Scabin.

66_Identità_golose_2015_domenica

Nei tre giorni un’altra novità è rappresentata da Identità di Strada, un intrigante calendario di degustazioni d’autore proposte da un’originale Apecar, realizzato in collaborazione con Merenda Italiana.
Antonio Guida, Andrea Berton, Claudio Sadler, Moreno Cedroni, Caterina Ceraudo e Franco Pepe invece sono i cuochi che presentano le loro creazioni a Identità di Champagne, in collaborazione con la Maison Ruinart.
Spazio anche a nuovi espositori come Olitalia che presenta un olio per friggere, ideato grazie alla collaborazione con il cuoco maestro di frittura Pasquale Torrente, presente per i tre giorni con le sue interpretazioni ed evoluzioni del fritto all’italiana.
Il congresso – il cui tema è La forza della libertà – è talmente ricco di ospiti, contributi, idee impossibili da racchiudere in poche righe pertanto vi invitiamo a leggere il programma qui.

Luigi Franchi
luigifranchi@salaecucina.it

Le foto sono di Brambilla-Serrani

 

image_pdfimage_print