All’Eat’s Store di Milano parte il corso per Junior chef

Lo Spritz: non più solo tradizione veneta
10 gennaio 2012
Tablet QOOQ: il personal trainer in cucina
12 gennaio 2012
image_pdfimage_print

eats-store-junior-chefIl sillogismo non fa una piega: se è vero che le passioni si coltivano fin da piccoli e che la cucina e il cibo sono vere e proprie passioni, allora perché non organizzare un corso per “Junior Chef”?
Si tratta di un laboratorio teorico, ma soprattutto pratico, rivolto ai bambini con un’età compresa tra i 6 e i 12 anni, che si svolgerà gratuitamente presso il prestigioso Show cooking dell’EAT’S STORE, all’interno di Excelsior, storica sala cinema trasformata in ampio fashion store di Milano, il supermercato di alta qualità nato da un’idea dell’imprenditore Veneto Sergio Menegazzo  che ha replicato nel capoluogo meneghino dopo il successo ottenuto con il primo store, aperto nel 2009 a Conegliano, in provincia di Treviso.
Il corso per Junio chef avrà inizio a partire dal 16 gennaio prossimo, ogni lunedì dalle 16.00 alle 17.00, ospitando 4 bambini alla volta. È dunque necessario prenotare la lezione telefonando al numero 02.76280614.
Lo chef che impartirà le lezioni, con baby sitter al seguito per rispondere ad ogni esigenza e curiosità dei piccoli è lo stesso che gestisce la cucina del bistrot interno: Matteo Gelmini, 28 anni, che è stato allievo di Marchesi a Erbusco, poi in Francia al Palm d’Or di Cannes, in Italia alla Trattoria Toscana di Alain Ducasse, infine con Matteo Torretta al Savini e al Food Art.
I piccoli partecipanti potranno toccare con mano e scegliere i prodotti che più gradiscono per trasformarli poi in gustosi manicaretti. Lo chef presente risponderà anche alle domande più curiose dei suoi allievi, come ad esempio il perché la cipolla ci fa piangere tanto o come fa ad esistere il sale dell’Himalaya se lassù non c’è il mare.
Un’idea originale e intelligente per far conoscere il nuovo store e il bistrot improntato allo show cooking in tempo reale per pranzi e cene con range temporali large size (lunch fino alle 16, dinner fino alle 24) per ritmi cosmopoliti.
Con menu ristretto di grande sofisticazione e forte attenzione alle materie prime.
E mentre i piccoli imparano i segreti dell’alta cucina, i genitori possono fare qualche chiacchiera in compagnia al D-Wine adiacente, con l’offerta di 48 vini al bicchiere e 1300 etichette in bottiglia.

image_pdfimage_print