Good Food in Good Fashion

www.ristorazionecatering.it
Spaghetti, penne rigate e fusilli: i più amati dagli italiani
5 febbraio 2014
VIP Very Italian Panino
5 febbraio 2014
image_pdfimage_print

A Milano Moda Donna dal 19 al 24 Febbraio l’evento-aperitivo sarà Good Food In Good Fashion.

I più prestigiosi hotel del centro milanese e i loro autorevoli chef, insieme agli esponenti dell’imprenditoria agroalimentare del territorio lombardo, saranno partner in questa iniziativa, che vede moda, cucina d’autore e prodotti agroalimentari come  le chiavi di un percorso alla riscoperta dell’identità culturale e alimentare lombarda e del Made in Italy.
Il concept sarà quello dell’aperitivo, ma la modalità, del tutto nuova, proporrà la degustazione, in città, delle prelibatezze stagionali della Lombardia, attraverso la cucina d’autore, coinvolgendo l’imprenditorialità femminile del territorio e le sue eccellenze agroalimentari.

La proposta è quella, dunque di un fitto calendario di appetizers a filiera corta: ogni chef interpreterà uno o più prodotti della tradizione lombarda, dando vita ad una collezione di piatti Prêt-à-manger.
Eleganza, arte, stile e accoglienza sono i caratteri dominanti delle strutture coinvolte, che vanno dall’Armani Hotel, piuttosto che al Boscolo, Four Season o Bulgari solo per citarne alcuni, e che si aprono alla metropoli con le sue eccellenze e si propongono a contesti e a pubblici diversi.
Gli hotel diventano, per alcuni giorni, sia un punto di riferimento per i visitatori della città, sia un luogo di incontro per gli stessi milanesi. Un interessante approccio per prepararsi ad Expo 2015, un modo per presentare l’essenza della capitale italiana del food, fashion e design, al pubblico internazionale della settimana della moda.

Qualche proposta dagli chef? Andrea Aprea del Park Hyatt proporrà una battuta di Fassone con grana padano, melanzane bio e pomodoro Solarino, mentre potremo gustare un mini sufflè con crema di riso e mini hamburger preparato dall’executive chef Marco Offidani dell’Hotel Chateau Monfort. Al  Westin Palace, chef Augusto Tombolato ci preparerà uno sushi di salumi e formaggi, mentre un risotto Carnaroli al limone e pesto di pomodori secchi con fondente di Robiola di Capra Lombarda uscirà dalla cucina di Domenico Melandri  dell’Armani Hotel.
Il progetto è patrocinato da Expo 2015Regione LombardiaProvincia di MilanoComune di Milano e Federazione Moda Italia e coordinato dall’associazione Maestro Martino, presieduta da Carlo Cracco.

 

Lucilla Meneghelli

 

 

image_pdfimage_print