Guida Chic 2013, presentazione a Napoli

Stefano Marotta ai vertici di Unionalimentari
16 aprile 2013
Cantine Bonelli: la rivoluzione sostenibile parte da dentro
16 aprile 2013
image_pdfimage_print

Nella splendida cornice dell’Hotel Romeo, domenica 14 aprile, è stata presentata alla stampa ed agli operatori la quarta edizione della Guida Chic. In una affollata conferenza stampa, condotta da Laura Gambacorta, il Presidente Marco Sacco ed Vicepresidente Paolo Barrale insieme al direttore Raffaele Geminiani, hanno descritto le novità e lo sviluppo che in soli 4 anni ha avuto l’Associazione.
Oggi i cuochi Chic sono 87, di cui 63 in ristoranti, 19 in strutture alberghiere tra le più prestigiose, 2 dirigono gastronomie, 3 sono pizzaioli, un vanto dell’associazione, 2 lavorano all’estero.

Ecco i volti nuovi:

Andrea Alfieri, Majestic Gourmet di Madonna di Campiglio

Fabio Barbaglini, dell’Antica Osteria del Ponte di Cassinetta di Lugagnano

Marco Bottega, del ristorante Aminta di Genazzano

Davide Censi, di Antichi Sapori a Parma

Gianluca D’Agostino, del Veritas Restaurant di Napoli

Angelo D’Amico, alle Macine di Benevento

Giovanni Luca Di Pirro, del Castello del Nero di Tavernelle di Val di Pesa

Enrico Gerli, de I Castagni di Vigevano

Vincenzo Guarino, L’Accanto di Vico Equense

Sebastiano Lombardi, del Relais La Sommità di Ostuni

Gegè Mangano, Li Jalantuumene di Monte Sant’Angelo

Gianfranco Pascucci, Al Porticciolo di Fiumicino

Franco Pepe, Pepe in Grani di Caiazzo

Ivano Ricchebono, The Cook di Genova

Raffaele Ros, San Martino di Scorzè

Mariangela Susigan, Gardenia di Caluso

Luca Veritti, Ristorante Met a Venezia

Importante segnale quello di Chic, l’aver scelto di presentare la nuova Guida a Napoli. Il sud ormai è una fucina di grandi talenti, molti giovanissimi e il ruolo delle associazioni, come ha sottolineato Fausto Arrighi, ospite della conferenza stampa, è di portare nuove idee e noi aggiungiamo di fornire a ottimi professionisti un palcoscenico adeguato che li fa conoscere ancor di più.

http://www.charmingitalianchef.com/

 

Aldo Palaoro

image_pdfimage_print