Isabella Benedetta Potì, Giuseppe Lo Iudice e Ciro Scamardella vincono la selezione di Chef Emergente.

Le cene gourmet de Le Soste a Eataly Smeraldo
28 giugno 2016
Il Verdicchio incontra la cucina di Max Poggi
29 giugno 2016
image_pdfimage_print

Dopo un rigoroso lavoro della giuria, alla selezione di Chef Emergente per il Sud e il Centro vengono premiati: per il Sud Isabella Benedetta Potì e due per il Centro in virtù dell’ex aequo: Giuseppe Lo Iudice di Retrobottega (Roma) e Ciro Scamardella di Metamorfosi (Roma). Questi tre chef se la vedranno con Marcello Tiboni della Locanda Walzer Schtuba  di Formazza (Piemonte) e Francesco Brutto di Undicesimo Vineria di Treviso, il 22-23-24 ottobre alle Officine Farneto nell’evento Cooking for Art di Roma per l’attesa competizione nazionale che decreterà il miglior chef Emergente d’Italia 2016.
La giuria, composta da chef, pizzaioli e giornalisti – tra cui: Ciro Oliva; Cristina Bowerman; Enzo Coccia; Gabriele Bonci; Gianfranco Pascucci; Guglielmo Vuolo; Stefano Callegari e molti altri… – si è trovata a gestire un sorprendente livello qualitativo e di formaziione dei giovani cuochi, con una puntata anche nell’universo pizza sempre più dinamico.
Infatti, il concorso ideato da Luigi Cremona, ha introdotto anche il prenio al pizzaiolo emergente che , in questo caso, viene assegnato, sempre per il sud e il Centro, a: Pier Luigi Madeo di Pizza Man a Firenze; Pierdaniele Seu di Gazometro 38, Roma. Per il sud : Francesco Vitiello di Casa Vitiello, Caserta; Angelo Rumolo di Grotto Pizzeria Castello-Caggiano.

Luigi Franchi
luigifranchi@salaecucina.it

 

image_pdfimage_print