La Festa del Nodo d’Amore e le 10 cose da non perdere a Valeggio sul Mincio

Il ristorante biologico di Natura Si
17 giugno 2016
Alessandro Rapisarda vince la finale italiana di S.Pellegrino Young Chef
21 giugno 2016
image_pdfimage_print

Martedì 21 giugno, il primo giorno d’estate, il ponte scaligero di Borghetto sul Mincio accoglie 3.300 persone per la 21° edizione della Festa del Nodo d’Amore: un’esperienza unica nel suo genere, con ospiti che si prenotano un anno per l’altro. Questo appuntamento è l’occasione per elencare, a nostro insindacabile giudizio (ma le integrazioni sono ben accette) i dieci buoni motivi e luoghi per scoprire Valeggio sul Mincio.

0002

  • Festa del Nodo d’Amore
    Nata dalla volontà dei 15 ristoratori di Valeggio, riuniti in associazione, la Festa del Nodo d’Amore si svolge da 21 anni il terzo martedì di giugno. Quest’anno combacia con il solstizio d’estate e vede 3.300 persone sedersi ad una tavolata lunga un chilometro, lungo tutto il Ponte Visconteo che affaccia su Borghetto. A loro, i 15 ristoranti di Valeggio servono complessivamente 13 quintali di tortellini fatti a mano. La cena trae ispirazione dalla storia dell’amore contrastato tra la ninfa Silvia e il capitano Malco la cui passione è simboleggiata da un drappo di seta gialla amabilmente annodato.
    http://www.ristorantivaleggio.it/nodo-damore/

borghetto2

  • Borghetto
    Considerato, a ragione, uno dei Borghi più belli d’Italia, Borghetto è una frazione di Valeggio sul Mincio di adorabile bellezza. Il suo nome, di origine longobarda, significa luogo fortificato, e tale doveva essere stato, mentre oggi è un autentico luogo di delizie in cui è gradevolissimo passeggiare, sostando in uno degli innumerevoli bar e ristoranti che connotano la vita dl luogo. L’impianto urbanistico è caratterizzato da mulini ad acqua, tuttora in funzione, che scandiscono il rumore e il tempo lento di questa bella località.

siam02

  • Ristorante Alla Borsa
    Se il tortellino di Valeggio è famoso e se questi luoghi sono conosciuti per la qualità dell’offerta gastronomica molto si deve alla passione di Nadia Pasquali e della sua famiglia che, ininterrottamente dal 1959, gestiscono questo locale nel centro storico di Valeggio. Nadia e Valeggio sono un tutt’uno, ci crede talmente tanto che oggi si può parlare di ‘sistema Valeggio’ per indicare un territorio dove i ristoranti assolvono anche ad una funzione sociale oltreché di piacere per il palato. Alla Borsa esiste anche una speciale combinazione: quella di fare tortellini dedicati, che restano in carta per il tempo della dedica, sia che si tratti di un evento piuttosto che di una cena particolare. Se siete fortunati potete capitare in una di quelle occasioni.
    http://www.ristoranteborsa.it/

garden by night 2

 

  • La finestra sul fiume
    Sono pochi, molto pochi i luoghi dove svegliarsi accarezzati dal lento scorrere del Mincio, fare colazione serviti ai bordi del fiume, essere lasciati nella pace e nel silenzio di un verde curatissimo. La finestra sul fiume è uno di questi. Ricavato dalla sapiente ristrutturazione di un paio di casali e di un mulino del ‘400, grazie alle cure di Mattea e Pietro Gandini, La finestra sul fiume diventa il vostro paradiso privato. Poche camere, arredate con oggetti che sanno d’affetto, che si affacciano sul giardino e sul fiume e intorno la tranquillità e il silenzio. Cosa chiedere di più?
    http://www.lafinestrasulfiume.it/

IMG_9300

  • Pastificio Remelli
    In pieno centro a Valeggio si trova una tra le più belle boutique gastronomiche d’Italia. Qui il tortellino è autentico Re: fatto a mano ogni giorno dalle signore di Valeggio. Venduto da asporto ma anche consumato ai pochi tavoli, adibiti a servizio di ristorazione, nelle ricettazioni più classiche. La gastronomia è suddivisa in più locali dove trionfano selezioni di formaggi, salumi, paste, salse, vini, birre scelte con il criterio della qualità assoluta. Difficile sbagliare acquisto in questo negozio-laboratorio aperto nel 1988 da Luciana e Guido che vi hanno trasferito la loro cultura contadina e i preziosi insegnamenti culinari di nonna Mora.
    http://www.pastificioremelli.it/

img2 (1)

 

  • Maison Resola
    Un bed & breakfast nel cuore di Borghetto, dove la personalità delle famiglie Franchini e Benetti spicca in ogni dettaglio di questa casa del ‘700 restaurata salvaguardandone gli elementi architettonici. La nuance delle stanze e degli arredi invita alla serenità, così come i nomi delle cinque stanze – tutti femminili – accolgono un dipinto dedicato del maestro veronese Antonio Amodio. Un terrazzo panoramico, , dedicato alle colazioni, che fronteggia la maestosità del Ponte Visconteo e alcune suite, dotate di sauna, doccia e bagnoturco con cromoterapia, completano l’offerta di questa piccola perla d’accoglienza.
    www.maisonresola.com

logo 18 via roma-01

 

  • 18, Via Roma Cafè
    Marileno Brentegani
    è il titolare di questo bar, situato sulla una delle vie principali di Valeggio sul Mincio, ed è il punto di riferimento per chiunque voglia godere di pre e after dinner. I suoi aperitivi e i suoi cocktail sono diventati leggendari per il pubblico che sa bere. Atmosfera vivace dentro e fuori al locale a tutte le ore del giorno e della sera. Le ampie finestre danno luce all’ambiente, permettendo la vista sul passeggio del centro storico mentre si degusta una bevanda – che sia caffè, calice di vino o cocktail – sempre perfetta.
    http://www.18viaromacafe.com/

DSCN1424

  • Imago decorazioni
    Strappi d’affresco, trompe l’oeil, restauri, decorazioni, decapè e molte altre tecniche artistiche sono la cifra stilistica di Lara Maccacheri, artista di origini trentine che vive e lavora a Valeggio sul Mincio. Molte sue decorazioni connotano le insegne del paese, conferendo eleganza alle strade. Vanta collaborazioni progettuali con società leader mondiali nel settore del mobile di prestigio come Le Fablier , Babilonia e della moda come Yves Saint Laurent. Alla fine dello scorso decennio, approda alla tecnica che decisamente sente più sua: l’Affresco. La sua arte è visibile presso il laboratorio in Via Martiri delle Foibe, 165.
    http://www.imagodec.it/

127

  • MFUno
    Un artigiano della maglia che si è imposto al mondo dell’alta moda. Mario Foroni, di origini emiliane e trasferito a Valeggio negli anni ’80, produsse la sua prima maglia nel 1974, quando chiese a sua madre Elide di realizzare le divise per la sua locale squadra di calcio. Da allora non si è più fermato e il successo lo ha portato a produrre per i marchi più famosi nel mondo tra i quali Gianni Versace, Escada, Jil Sander, Valentino fino a quelli del momento Gucci, Stella Mc Cartney, Yves Saint Laurent, Dolce&Gabbana, Bally. Presso l’azienda è aperto lo store e si può visitare un interessante museo della maglia.
    http://www.mfuno.it/
valeggio3

www.mincioedintorni.it

  • Tortellini & dintorni
    Dal 2 al 4 settembre, Valeggio accoglie una delle belle e originali manifestazioni che compongono il calendario eventi della città: Tortellini e Dintorni. Si tratta di percorsi di degustazione che attraversano la città, aiutati da una mappa che indica i punti di assaggio. Inoltre saranno attivi i laboratori per imparare a fare il tortellino di Valeggio, assistiti da pastai e massaie. Il percorso si snoda attraverso assaggi di tortellini ma anche di dolci, tra cui la tipica Torta delle Rose, e i vini Bardolino e Custoza.
    http://www.tortelliniedintorni.net/

Luigi Franchi
luigifranchi@salaecucina.it

image_pdfimage_print