La VI Giornata Mondiale delle Cucine Italiane. Protagonista il Tiramisù.

image_pdfimage_print

Il 17 gennaio prossimo sarà la Giornata Internazionale delle Cucine Italiane (IDIC – International day of Italian Cuisines), un appuntamento che si ripete per la sesta volta e che si prefigge, anche quest’anno, di celebrare il tutto il mondo l’autenticità e la qualità dei prodotti agroalimentari italiani. Una campagna globale di promozione ed educazione che passa attraverso il gusto dei piatti simbolo del nostro Paese, in questo caso del Tiramisù, il celeberrimo dessert al cucchiaio noto a livello mondiale, che non si può non amare e che raramente si esegue secondo una ricetta codificata, tra le mura domestiche come nelle cucine dei ristoranti.
Allora i centinaia di cuochi, ristoratori e food lover che aderiscono alla Giornata prepareranno tutti insieme, il 17 gennaio, questo delizioso piatto della tradizione italiana secondo la ricetta autentica, in una staffetta che unirà diverse latitudini attorno al Tiramisù.

La IDIC 2013 è promossa da itchefs-gvci.com, voce di un network di oltre 2000 cuochi, ristoratori e culinary professional che lavorano in 70 paesi del mondo e che, quotidianamente, si ritrovano nel Forum del GVCI (Gruppo Virtuale Cuochi Italiani). “E’ fondamentale in tempi di crisi come questi mantenere la competitività dell’Italia sui mercati internazionali e questo si ottiene solo con eventi che irrobustiscono l’immagine e la cultura che accompagna i prodotti italiani, soprattutto quelli agroalimentari”, afferma Rosario Scarpato, direttore della IDIC 2013 e co-fondatore del GVCI.
L’appello ad aderire alla IDIC è rivolto a tutti: a qualunque cuoco o ristoratore di cucina italiana, a qualunque latitudine, o semplicemente a chiunque semplicemente ami il mangiare bene”, continua Mario Caramella, chef patron al ristorante InItaly di Singapore e Presidente del Forum GVCI.  

L’edizione 2013 della IDIC sarà inaugurata oggi a Mosca con una conferenza stampa al Ristorante Aromi organizzata con lo Chef Patron Pietro Rongoni, a cui seguirà una cena di Gala preparata dal Master Chef Marco Sacco, due stelle Michelin, del Ristorante Piccolo Lago di Verbania. Nel corso del Gala Dinner saranno annunciati i Grana Padano Italian Cuisine Worldwide Awards, gli oscar dell’enogastronomia italiana nel mondo che saranno conferiti a New York il 17 gennaio. In quella occasione, cuore dell’evento, lo Chef Cesare Casella, leader di itchefs-GVCI negli USA e direttore degli Italian Studies lo all’International Culinary Center, terrà una conferenza stampa e una classe magistrale sul Tiramisù condotta dal Master Chef e pasticciere Giancarlo Perbellini, del Ristorante omonimo (Isola Rizza, Verona, 2 stelle Michelin), collegata in diretta video con vari ristoranti e istituzioni nel mondo dove si sta celebrando la IDIC. Al Ratanà di Milano Paolo Marchi, ideatore e curatore di Identità Golose, celebrerà la “Giornata dell’orgoglio culinario italiano”, come ha definito la IDIC, insieme a cuochi e giornalisti e altri collegamenti saranno effettuati con scuole di cucina in Olanda, Russia e Italia (Centro Galdus, Milano).

Per comunicare la propria adesione: idic2013@itchefs-gvci.com. Il programma completo degli eventi e la cartina della ola globale nel mondo, con i suoi protagonisti, è consultabile su www.itchefs-gvci.com

 

 

 

 

image_pdfimage_print