L’alta cucina è in scena a Venezia

Cosa cambia nel Foodscape
26 febbraio 2014
Olio Tenero, un buon esempio italiano
26 febbraio 2014
image_pdfimage_print

Tre eventi in uno per offrire ai professionisti del settore e agli appassionati gourmet un’esperienza completa nel mondo dell’alta cucina e dei prodotti made in Italy che fanno del nostro Paese un esempio di eccellenza nel mondo. Intanto Seduzioni di Gola, la rassegna di sfizi gastronomici di altissimo livello e I Magnifici Vini, banco di assaggio delle migliori cantine italiane e straniere; poi Chef in Concerto, il congresso durante il quale chef di fama internazionale si susseguono su un unico palcoscenico, per dare modo agli spettatori di godere in pieno di tutti gli interventi in programma, affrontando e sviluppando ognuno a suo modo il tema materia di studio.
Tema che quest’anno è particolarmente interessante in quanto definizione di un percorso iniziato nel 2011 a Lugano, portato avanti nel 2012 e 12013 a Venezia, che si conclude il prossimo mese di marzo ancora nella città lagunare. In principio furono i Grassi, poi il Sale e infine gli Zuccheri. Adesso Gusto in Scena tira le somme della “cucina dei senza” attraverso studi di piatti “senza… grassi o senza… sale o di dessert senza… zucchero”. Un concetto rivoluzionario di cucina che unisce il piacere della buona tavola con la salute.

Marcello Coronini, ideatore e patron della manifestazione ha dichiarato a questo proposito: “Gusto in Scena® si propone di dare vita a nuova cucina, la Cucina del Senza,  dove non si toglie sapore, anzi,  si esalta,  con un’attenzione particolare al gusto ma soprattutto alla salute. Questa idea rappresenta un’opportunità importante per la ristorazione italiana a livello internazionale. Non a caso molti chef e pasticcieri stanno già dimostrando il loro entusiasmo di fronte alla possibilità di affiancare dopo Gusto in Scena® un menu speciale della Cucina del Senza a quello proposto nei loro locali. È un’alternativa che risponde alle esigenze di un consumatore sempre più attento e di chi, magari per problemi di salute, ipertensione, diabete o altro,  si vede costretto a rinunciare ad andare al ristorante con gli amici. Con la mia intuizione ho dimostrato che si possono trovare alternative naturali  che rendono altrettanto gustose le nostre preparazioni e ci permettono di eliminare il consumo dello zucchero aggiunto, così come dei grassi e del sale. E questa innovazione non si esaurirà con Venezia: intendo infatti portare la Cucina del Senza nella ristorazione alta e medio alta italiana”.

La sesta edizione di Gusto in Scena, in programma dal 16 al 18 marzo a Venezia, vanta il patrocinio di Expo Milano 2015, Comunità Europea, Enit,  Città di Venezia e Ministero della Salute.  L’evento che, come ogni anno, si svolgerà presso la Scuola Grande di San Giovanni Evangelista, coinvolgerà tutta la città di Venezia con uno speciale “fuori salone”: Fuori di Gusto, in collaborazione con ristoranti, bacari – le tradizionali osterie veneziane – e grandi alberghi per dare la possibilità a gourmet e professionisti di gustare l’eccellente pescato della laguna, le verdure delle isole, ma anche cucine internazionali e diverse associate ai vini e ai prodotti gastronomici presenti alla selezione di Gusto in Scena®.

L’appuntamento per tutti è a Venezia dal 16 al 18 marzo 2014, presso la Scuola Grande di San Giovanni Evangelista.
Gli chef che si alterneranno sul palcoscenico di Chef in Concerto, secondo il programma in via di definizione: Ilario Vinciguerra, Ernst Knam, Luigi Taglienti, Herbert Hintner, Gianluca Fusto, Carlo Cracco, Andrea Aprea, Paolo Teverini, Luigi Biasetto, Luca Marchini, Nicola e Luigi Portinari, Aurora Mazzucchelli, Vincenzo Candiano, Heinz Beck, Iginio Massari, Fabio Baldassarre, Luca Veritti e Oscar Cavallera, Manuel e Cristian Costardi, Lorenzo Cogo, e la nutrizionista Evelina Flachi.

Marina Caccialanza

image_pdfimage_print