Le 5 stagioni della pizza italiana

www.ristorazionecatering.it
Chef to Chef e l’universo salumi dell’Emilia Romagna
5 dicembre 2014
www.ristorazionecatering.it
Il Bettelmatt a Milano da Eataly per la marchiatura a fuoco
5 dicembre 2014
www.ristorazionecatering.it
image_pdfimage_print

Il successo della pizza non teme confronti, è davvero il simbolo più amato della cucina italiana. Due eventi recentemente svoltisi a Milano nel giro di pochi giorni lo dimostrano.
Una serata speciale all’insegna della buona musica ha allietato il pubblico milanese nello showroom della Boffi design, leader in produzione di cucine e interni d’autore. Tra gli spazi luminosi ed esteticamente armoniosi e stimolanti di via Solferino si è diffusa la musica travolgente dei Pink Floyd. In quest’atmosfera perfetta non poteva mancare il buon cibo: naturalmente pizza.
Stefano Callegari, pizzaiolo romano di meritata fama ha sfornato le sue specialità preparate con farine Le 5 Stagioni: pizza con purea di cavolfiore, dal sapore unico e dolce come quello di una volta, focaccia con prosciutto cotto, l’immancabile margherita, ma anche una marinara con aggiunta di capperi di Salina e olive nere, e soprattutto imperdibile la “ cacio e pepe” che tanto famoso ha reso il pizzaiolo Callegari non solo nei suoi locali di Tonda e Sforno a Roma,  ma in tutta Italia.

Il secondo appuntamento ha davvero coinvolto migliaia di persone e si è svolto nel corso di Cooking for Art, la kermesse milanese ideata da Luigi Cremona nel modernissimo spazio della Carrozzeria di Via Tortona, allestito per l’occasione per ospitare il meglio dell’enogastronomia italiana. Qui, la pizza napoletana ha vinto la prima tappa di Emergente 2015, gara tra giovani pizzaioli sotto i 30 anni, sponsorizzata da Molino Agugiaro & Figna con la sua linea Le 5 Stagioni. Di fronte a una giuria di esperti e personalità di spicco del settore ha vinto Luca Maggione, dell’enosteria Lipen, seguito da Marco Baldassari della pizzeria O fiore mio di Milano Marittima, e Fayfal Mia della pizzeria Berberè di Bologna.

Marina Caccialanza

image_pdfimage_print