Live Wine 2015, il Salone Internazionale del Vino Artigianale

www.ristorazionecatering.it
Fish & Chef, i sapori del Garda
18 febbraio 2015
www.ristorazionecatering.it
In crescita le cooperative dell’agroalimentare
18 febbraio 2015
www.ristorazionecatering.it
image_pdfimage_print

Sarà l’ex Palazzo del Ghiaccio l’affascinante location del primo Salone Internazionale del Vino Artigianale di Milano, dal 21 al 23 febbraio 2015, un evento che attraverso degustazioni, approfondimenti, conferenze, vedrà il confronto tra le più virtuose cantine, biologiche, biodinamiche, e artigianali. Dopo il successo, lo scorso anno dell’evento “Vini di Vignaioli Milano”, nella location meneghina di Cascina Cuccagna, si replica la manifestazione in una più ampia e prestigiosa sede, sempre nel capoluogo lombardo, offrendo un ricco e variegato programma di sicuro interesse per coloro i quali si riconoscono in quella schiera di piccoli produttori la cui filosofia è seguire la vigna e la cantina, che producono e imbottigliano personalmente, non trattando il vitigno con prodotti chimici di sintesi, vendemmiando manualmente l’uva, producendo vini che non contengono additivi non indicati in etichetta.
l Palazzo del Ghiaccio è un edificio storico voluto nel 1923 dal Conte Alberto Bonacossa proprietario della Gazzetta dello Sport, un capolavoro di architettura Liberty, che ha rappresentato la principale pista di ghiaccio coperta d’Europa e una delle più grandi al mondo, sede delle più rilevanti manifestazioni sportive. Chiuso nel 2002 e riaperto nel 2007 dopo un’importante ristrutturazione, il Palazzo del Ghiaccio è stato interamente ripensato per accogliere eventi di rilievo, e sarà sede di questo importante avvenimento enologico, che si appresta a diventare un appuntamento fisso di rilievo nazionale e internazionale.
Live Wine 2015, metterà in mostra le migliori e più autentiche produzioni territoriali di vignaioli che hanno fatto del rispetto della terra e dell’uva, una vera e propria filosofia. Tre giorni di scambio e confronto, nei quali si dispiegherà un ricco palinsesto con degustazioni e momenti di approfondimento e conferenze, che affronteranno di volta in volta, temi caldi o inediti, affrontando la problematica dei cambiamenti climatici nella coltivazione della vite, la macerazione nei vini bianchi, o la storia del vino in Italia nei secoli bui del Medioevo.
Da segnalare inoltre le conferenze e le degustazioni a tema, guidate da Samuel Cogliati, editore e divulgatore, oltre naturalmente a Live Wine Night, con le degustazioni a tema orchestrate da Dan Lerner in enoteche, ristoranti e luoghi selezionati della città, previste nelle serate di venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 febbraio.

Per saperne di più: www.livewine.it

Luca Bonacini

image_pdfimage_print