LSDM tra qualità e quantità

+39 Accademia, già Locanda Solarola
13 aprile 2017
Sulle orme di Pellegrino Artusi
18 aprile 2017
image_pdfimage_print

Dieci anni di Strade della Mozzarella, dallo scorso anno evento riconosciuto a livello internazionale con l’acronimo LSDM. Il programma che celebra il decennale della manifestazione ideata da Barbara Guerra e Albert Sapere, vivrà il suo fulcro nella sede storica dell’evento: Paestum, dove il 19 e 20 aprile, presso il Savoy Beach Hotel, si daranno appuntamento 58 tra cuochi, pizzaioli, pasticceri italiani e internazionali per un congresso gastronomico che si preannuncia particolarmente interessante.
“Quest’anno abbiamo voluto celebrare il decennale chiamando intorno a noi coloro che ci hanno seguito fin dall’inizio ma anche le giovani promesse della cucina d’autore italiana e chef internazionali che dalle materie prime italiane si sono lasciati sedurre” raccontano Barbara Guerra e Albert Sapere.
Il programma di Paestum arriva nel momento clou di una serie di tappe in cui LSDM porta in viaggio per l’Italia e per il mondo l’eccellenza di quei prodotti che racchiudono l’essenza stessa della cucina italiana e della dieta mediterranea.
L’anteprima parigina dello scorso novembre dedicata a “La grande ècole de la friture à l’italienne” ha chiuso un anno importante per Le Strade della Mozzarella e ha aperto il decennale del congresso internazionale dedicato alla cucina d’autore. Le tappe successive sono state: a Milano, il 1° febbraio, presso il Lentini’s Pizza&Restaurant e il Baglioni Hotel Carlton; il 27 e 28 febbraio a Londra al Baglioni Hotel; il tour del 2017 continuerà a New York, ospitato dallo Show Room Pentole Agnelli, il 28 e 29 giugno.
Mentre al Ristorante Tre Olivi, guidato dallo chef Matteo Sangiovanni, presso il Savoy Beach Hotel di Paestum, si sono svolte le cene di Bocconi d’autore che hanno visto protagonisti: Ilario Vinciguerra il 24 gennaio; Michele Deleo il 22 febbraio; Paolo Barrale il 22 marzo. Il format proseguirà, tra aprile a giugno, ospitando, tra gli altri, Ernesto Iaccarino e Vito Mollica.

Il nuovo logo di LSDM
Gianluca Biscalchin
, giornalista e illustratore, si occupa di gastronomia e di viaggi, libri e altre amenità. È un autore anfibio che passa dalla penna alla matita per raccontare il mondo. Usa il disegno per arrivare dove le parole si fermano e crea microcosmi di città, di paesi, di ingredienti, di chef, di ricette cercando di restituire la gioia delle cose buone e belle. Quest’anno il logo rappresenta una bufala molto chic.
“Come è avvenuto negli ultimi anni, nell’approssimarsi della tappa pestana di LSDM, Gianluca ci “disegna”. Per noi non è una semplice illustrazione o un regalo molto gradito ma un vero e proprio sguardo sul nostro tema, che quest’anno sarà “qualità e quantità”. Un modo di vederci, quello di Gianluca, che da sempre ci rappresenta. Il nostro “stilista” di fiducia, quello dell’anima” affermano gli organizzatori Barbara e Albert.

Per il programma di Paestum www.lsdm.it

Guido Parri

 

image_pdfimage_print