Il vino da abbinare alla mozzarella? Lo scopriremo grazie a Mozzarella&Wine wedding

Per Fiepet la ristorazione modenese è un’oasi felice
20 febbraio 2012
Acqua Sant’Anna porta il suo caso all’incontro Unesco a Torino
20 febbraio 2012
image_pdfimage_print

mozzarella-wine-wedding-2012Da ieri è partita in tutta Italia l’operazione “Bufala & Wine Wedding”. L’iniziativa organizzata dal Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana DOP, prevede un ciclo di degustazioni in tutta la penisola fino al 28 febbraio, alla ricerca dell’abbinamento perfetto tra uno dei prodotti Made in Italy per eccellenza e un vino altrettanto unico. A Napoli poi, presso la Città del Gusto del Gambero Rosso, il 10 marzo si svolgerà la finale di questa maratona dei sapori.
La Mozzarella di Bufala Campana DOP è certamente uno dei prodotti più amati dai buongustai italiani e stranieri, ottima da sola, versatile in qualità di ingrediente per esaltare molte ricette e tuttavia, parrebbe di difficile abbinamento ai vini. L’evento nasce dunque come risposta ad un’esigenza sentita da più parti, dai tanti affezionati consumatori ma anche dai ristoratori e dai sommelier, per approfondire un tema ancora poco noto, come spiega Domenico Raimondo, Presidente del Consorzio: “Ovunque andiamo ci sentiamo fare la classica domanda: ma voi con cosa suggerite di abbinare il vostro prodotto? E a furia di sentircelo ripetere abbiamo deciso di organizzare una sorta di challenge a livello nazionale, per scoprire i vini italiani che meglio si accompagnano al nostro prodotto”.
I locali coinvolti sono ventitre, a copertura di tutte le regioni italiane: nel corso della serata-evento, la Mozzarella di Bufala Campana DOP sarà proposta in abbinamento con i vini di quella regione e, di volta in volta, ogni regione sceglierà, attraverso una votazione che vedrà coinvolti decine di appassionati e operatori del settore, il vino da inviare alla finalissima di Napoli. I piatti saranno ideati e proposti da giovani talenti della cucina italiana, scelti tra dieci prestigiosi istituti alberghieri.
“Siamo molto curiosi di vedere quali vini diventeranno i partner ideali del nostro prodotto, quando esso viene declinato come antipasto, primo, secondo e dessert” afferma Antonio Lucisano, direttore del Consorzio. È un  viaggio tutto italiano quello appena cominciato, alla ricerca dell’abbinamento perfetto che sarà proposto nelle successive manifestazioni del Consorzio all’attenzione di tutta la ristorazione italiana.
Il format è cofinanziato dalla FEASR, Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale, con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e l’Assessorato Agricoltura della Regione Campania.

Per conoscere le date e i locali: http://www.mozzarelladop.it/

image_pdfimage_print