Le sere d’estate di un’Emilia Romagna da non dimenticare
28 maggio 2012
Mousse al cioccolato, creme brulee all’arancia, salsa alla cannella e spaghetti fritti
28 maggio 2012
image_pdfimage_print

nellorto-serralunga“Vorrei coltivare piante in casa” non è l’item di un test di personalità ma il desiderio latente di una bella fetta di italiani: più del 60% dei soggetti-campione analizzati dalla società Duepuntozero Research per Serralunga, l’azienda biellese leader nell’arredamento di esterni, ha infatti dichiarato – sembra incredibile – di essere o di voler essere un giardiniere.
L’indagine aveva lo scopo di valutare il gradimento del nuovo prodotto della linea 1825 firmato da Serralunga, il vaso “nellOrto”, un colorato oggetto di design che reinventa il concetto del vaso e di gioco, riportando l’orto in casa. A un target urban che ha mescolato single, giovani coppie design-addicted, famiglie con figli piccoli e persone di tutte le età, appunto, giardinieri nello spirito, è stata mostrata l’immagine di “nellOrto”, la nuova idea che si ispira alle costruzioni multicolor con cui giocano i bambini componendole in divertenti forme sempre nuove: i risultati in termini di interesse e di entusiasmo sono stati più che positivi.
Ma questa Italia di santi, poeti e giardinieri, in fondo, non dovrebbe stupirci. Viviamo le nostre giornate più per fare che per essere, siamo spaventati da ciò di cui non capiamo il funzionamento e ci arrabbiamo per le persone e le cose che fanno parte dello sfondo anziché mettere a fuoco quello che abbiamo sotto il naso. Abbiamo dimenticato di fermarci, come si fa e cosa significa: se ci fermassimo i nostri sensi e la nostra immaginazione si aprirebbero, e se lasciassimo scorrere i dati in eccesso vedremo emergere i veri desideri e la nostra parte più autentica.
Può un vaso fare tutto ciò? Sicuramente aiuta, se in qualche modo – come dimostrato nell’indagine di mercato – scopre bisogni sopiti, quali il desiderio di giocare, di vivere la casa come il luogo dell’essere, di vedersi in mezzo alla natura, di prendersi cura di qualcosa e osservandone realmente gli effetti giorno dopo giorno, di condividere del tempo prezioso, educativo e ludico, con la famiglia, i figli e gli amici, di circondarsi di cose belle, che fanno bene, che sono buone e rendono il momento della preparazione del pasto un atto di benessere in tutti i sensi, come dovrebbe sempre essere, che si mangi a casa o meno.
Con le soluzioni singole e componibili “nellOrto” fiori, piante, spezie e ortaggi si possono coltivare in casa propria ma anche, perché no, al lavoro, arredando salotti, cucine, il fazzoletto di balcone come lo spazioso terrazzo e persino il giardino, e magari ravvivando la scrivania o il tavolo di un ristorante con un centrotavola che sprigiona design, natura, profumo e gusto. “nellOrto” è realizzato con polietilene lineare, 100% riciclabile, e il facile e pratico sistema di irrigazione consente un’autonomia che va dai dieci a venti giorni a seconda del clima e del tipo di pianta.
Serralunga, ancora una volta, con l’ultimo nato “nellOrto” da forma alle emozioni, in questo caso a tutte quelle evocate dalla parole “insieme”.

Alessandra Locatelli

“nellOrto”, disponibile in otto colori, sarà in vendita a partire dai prossimi mesi presso i garden center, GD e negozi di arredamento e design.
Info: www.serralunga.com

image_pdfimage_print