Oggi la prima Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare

“Camminare la Terra”: Luigi Veronelli entra in Triennale
4 febbraio 2014
www.ristorazionecatering.it
Spaghetti, penne rigate e fusilli: i più amati dagli italiani
5 febbraio 2014
www.ristorazionecatering.it
image_pdfimage_print

Oggi si celebra la prima Giornata Nazionale di prevenzione dello spreco alimentare, un’occasione per riflettere sulla quantità di cibo gettato che si potrebbe ridurre e per iniziare dai piccoli gesti a far stare meglio il pianeta e noi stessi.
Si riunirà a Roma oggi dunque la Consulta degli addetti della filiera agroalimentare a cui potranno partecipare anche enti pubblici, ristoratori, consumatori, per istituire il PINPAS, Piano Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare.

Il PINPAS, sostenuto dal Ministero dell’Ambiente con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, affronta per la prima volta in modo strutturato la questione degli sprechi alimentari in Italia, in sintonia con le indicazioni della Commissione Europea. Il gruppo di lavoro è coordinato dal presidente di Last Minute Market Andrea Segrè, docente all’Università di Bologna e promotore della campagna europea “Un anno contro lo spreco”, insieme alla scrittrice Susanna Tamaro, lo scienziato Vincenzo Balzani, la regista Maite Carpio, fondatrice dell’onlus Agenda Sant’Egidio e l’attore e scrittore Giobbe Covatta.
A loro si deve la prima iniziativa concreta della Giornata Nazionale di Prevenzione per lo Spreco Alimentare: l’appuntamento è dunque a Tempio Adriano – piazza di Pietra – dalle 10 alle 16.

Secondo la FAO, un terzo della produzione mondiale di cibo viene sprecato, pari a 1,3 miliardi di tonnellate di alimenti all’anno; ogni famiglia getterebbe nella spazzatura 200 g di cibo a settimana e tra i freschi il 51,2% sarebbe costituito da frutta.  A sostegno e in linea con questa giornata, Confoconsumatori ha lanciato, con AlmaLaurea media partner, il bando di concorso “ConFood” che invita i giovani italiani dai 18 ai 30 anni a formulare idee pratiche su come “Comprare qualità e risparmiare in casa”: in palio tre borse di studio (una da 1000 e due da 500 euro) e la possibilità di ottenere stage e visite in azienda. Il concorso Confood e gratuito e accessibile via web al sito http://www.confoodiventa.it e resterà aperto fino al 31 marzo 2014: per idee e spunti utili a combattere lo spreco con piccole accortezze quotidiani, potete consultare sia il sito che la pagina Facebook Confood.
Partner del progetto “Confood” sono “Madegus” (Maestri del Gusto), Sian (Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione) dell’Ausl di Parma, “Last Minute Market” e aziende come Asdomar, Granarolo, il consorzio Ivsi (Istituto Valorizzazione Salumi Italiani), Mutti, e Tetra Pak®.

Alessandra Locatelli

image_pdfimage_print