Veri eventi

Questo articolo lo stiamo scrivendo a pochi giorni dalla presentazione della guida Michelin 2019 che avverrà, per il terzo anno consecutivo, a Parma, all’Auditorium Paganini, il 16 novembre.
Nonostante si dica che le guide stanno perdendo l’appeal che avevano fino a pochi anni fa, l’uscita della Rossa fa ancora battere il cuore a tanti, ristoratori e non, per la capacità che ha di creare ancora possibilità di carriera o crolli di ristoranti. Ricordiamo, a tal proposito, il famoso je suis Scabin, eccessivo nei toni ma veritiero nel risultato mediatico, di due anni orsono, oppure la perdita di una stella di Cracco e Sadler lo scorso anno.
Cosa succederà quest’anno? Non siamo di certo titolati a saperlo, ma siamo anche noi, come tutti, curiosi.
Non crediamo troppo nelle stelle, ma nemmeno possiamo stare lontani da questo tema che fa la differenza per molti ristoratori. Crediamo di più nei locali pieni di gente, come metro di misura del successo, ma ci rendiamo conto che essere sulla Rossa per molti fa la differenza, non fosse altro che per una soddisfazione personale di riconoscimento del proprio lavoro. Del resto, come ha detto Carlo Bogliotti, direttore editoriale di Slow Food, durante la presentazione della Guida delle Osterie “la nostra guida e la Michelin sono le uniche che si vendono in Italia”. Solo questa, che è una verità, ci porta a considerarla di più rispetto a tutte le altre.
Del resto la Michelin, non dimentichiamolo, è una guida per viaggiatori, solo il 10% degli indirizzi contenuti sono stellati, si tratta di 356 ristoranti su oltre 3.000 indirizzi. Questo elemento viene spesso dimenticato, ma è l’origine stessa della guida, fatta da un produttore di gomme per auto, a evidenziare questo aspetto.
Detto questo vale sempre la regola che ricevere o perdere la stella è un momento importante per la ristorazione di tutto il mondo.
Si dice che i criteri sono sbagliati perché sono francesi. Non crediamo a questo sciovinismo, i criteri sono sempre discutibili quando li adottano altri da noi, crediamo invece che alcune particolarità vadano evidenziate: ad esempio che l’Italia ha il maggior numero di donne stellate al mondo. Questa è una peculiarità che va evidenziata sempre.
Inoltre i criteri per l’assegnazione della stella sono accettabili e ancora sconosciuti per la maggior parte, ma rappresentano davvero l’Italia gastronomica del tempo. A volte siamo convinti di essere il centro del mondo ma la ristorazione, a livello internazionale, oltre ad essere superiore in termini di numeri, è aumentata di qualità quasi in ogni parte del globo.
Avremo un nuovo tre stelle quest’anno? Ne perderemo qualcuno? Nessuno lo sa, si sprecano i pronostici, ma la verità è che la Michelin in questo fa la differenza. Lo stesso Norbert Niederkofler, il nono tristellato dello scorso anno, lo seppe il mattino stesso della presentazione. Quindi non ci azzardiamo a fare nomi o pronostici, per rispetto dei singoli chef, anche se, come tutti, abbiamo le nostre preferenze.
Godiamoci anche noi lo spettacolo dell’Auditorium Paganini, un gioiello dell’architettura italiana, con la speranza che l’Italia cresca ancora un po’ di più.

Luigi Franchi

image_pdfimage_print
image_pdfimage_print
9 novembre 2018

La Michelin sta arrivando: la speranza è che l’Italia gastronomica cresca ancora

La Michelin, non dimentichiamolo, è una guida per viaggiatori, solo il 10% degli indirizzi contenuti sono stellati, si tratta di 356 ristoranti su oltre 3.000 indirizzi.
8 novembre 2018

“Pasta Pesto Day”: un aiuto piccolo ma concreto per aiutare Genova

La recente catastrofe che ha colpito Genova negli ultimi mesi, ovvero il crollo del Ponte Morandi, ha messo a dura prova la popolazione cittadina, l’ amministrazione […]
7 novembre 2018

Una grande serata per una buona causa: il 14 Novembre da Il Moro a Monza

Il Moro è un luogo dove vivere un vero e proprio viaggio enogastronomico tra convivialità e buongusto
6 novembre 2018

La riscossa della pasta nella ristorazione, secondo Felicetti

Andrea Ribaldone ritiene la soluzione del riso frullato quale salsa per la pasta in grado di valorizzare perfettamente la sua tenuta e il suo gusto.
5 novembre 2018

Cioccolato Codex Nero Fondente, impariamo a gustare

A tutti gli amanti del buon cioccolato, è dedicato questo libro di Giuseppe Vaccarini, uno tra i più grandi sommelier del mondo e autore di numerosi testi di enogastronomia
27 ottobre 2018

vinoè. la kermesse enologica firmata Fisar, A Firenze dal 27 al 29 ottobre

Punto d’incontro per operatori e wine lovers, vinoè in poco tempo si è affermata tra le manifestazioni enoiche più importanti d’Italia
27 ottobre 2018

Parmigiano Reggiano Night: venerdì 26 e sabato 27 ottobre

Saranno oltre 500 in tutta Italia i ristoranti che, quest’anno, partecipano alla Parmigiano Reggiano Night, la più grande cena social italiana. L’iniziativa – che è arrivata […]
26 ottobre 2018

Pasta World Championship 2018: vince l’americana Carolina Diaz

18 chef si sono sfidati per conquistare il titolo di Master of Pasta in occasione del Pasta World Championship 2018 organizzato da Barilla
25 ottobre 2018

Unione ristoranti del buon ricordo celebra i 124 anni di Touring Club Italiano

In occasione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo, appuntamento che celebra a livello internazionale i sapori e la cultura della gastronomia italiana, l’ Unione ristoranti […]
23 ottobre 2018

Golosaria 2018: debutta FormaggItalia, kermesse nella kermesse

Dopo la presentazione ufficiale, avvenuta lo scorso 17 ottobre, è rullo di tamburi per la 13° edizione di Golosaria che torna nei giorni 27-29 ottobre presso […]
19 ottobre 2018

Meet in Cucina Marche, il congresso dei cuochi marchigiani

Il congresso dedicato al mondo dei cuochi e della ristorazione regionale torna a Senigallia lunedì 22 ottobre
19 ottobre 2018

La Festa dei Cuochi, storia di una bella Italia

L’orgoglio di appartenere a una stirpe di cuochi così illustre si percepisce nell’atmosfera della festa, nell’impegno dei cuochi che da tutta Italia, grazie alla FIC, convergono qui...
17 ottobre 2018

Oltre i Gesti: la sala va in scena il 17 dicembre a Milano

Lunedì 17 dicembre, al Piccolo Teatro Grassi di Milano, si svolgerà la seconda edizione del forum Oltre i Gesti, dedicato al servizio di sala