Pasquale Caliri e il suo menu senza barriere
9 gennaio 2017
Bere il territorio, concorso ispirato al tema del viaggio
9 gennaio 2017
image_pdfimage_print

“Napoletana, classica, gourmet… Quale futuro per la pizza di qualità?” è il tema della seconda edizione di Pizza Formamentis, in programma lunedì 6 febbraio 2017 presso la Città della Scienza a Napoli.
il secondo convegno scientifico, organizzato da Formamentis in collaborazione con Luciano Pignataro Wine Blog e LSDM, intende  proseguire il confronto, intrapreso l’anno a partire dal tema della cottura, relativo all’evoluzione della pizza napoletana, il piatto italiano più amato e conosciuto al mondo che continua a vivere uno straordinario momento di espansione quantitativa e qualitativa.

Il convegno si divide in due sessioni che indagano – con il contributo di storici, antropologi, professori universitari, giornalisti, comunicatori, esperti, rappresentanti delle associazioni e alcuni dei migliori maestri pizzaioli – sul futuro della pizza nelle sue espressioni più autentiche.
Il primo tempo del convegno cercherà, in un libero scambio di opinioni, di rispondere a domande come: Quali sono le prospettive per la pizza napoletana e per la sua corretta e massima valorizzazione? Che tipo di contributo possono dare le associazioni di categoria? Quali sono le novità introdotte dalla presenza di numerosi e promettenti giovani pizzaioli?

La seconda sessione invece assumerà le dimensioni di un focus sulla materia prima per eccellenza – la farina – tra opinioni e pareri contrapposti in un momento in cui il dibattito è particolarmente acceso: Quali sono le migliori farine? Quale è il miglior impiego a seconda delle esigenze? In che modo è possibile valorizzare al meglio le diverse varietà di farine? È il momento di aggiornare il disciplinare europeo in materia?

A Pizza Formamentis si ci può accreditare gratuitamente attraverso il sito www.pizzaformamentis.it

Luigi Franchi

 

image_pdfimage_print