Premio Trabucchi assegnato a Carlo Petrini

Gelato artigianale sempre più genuino
27 maggio 2011
Al via “Caseifici salumifici e aziende agricole aperti”
28 maggio 2011
image_pdfimage_print

carlo-petrini-premio-trabucchiFondatore di Slow Food, un’associazione nata nel 1986 e che a tutt’oggi ha raggiunto i 100 mila iscritti in 130 Paesi, ideatore di Terra Madre, meeting tra le comunità del food, di professione giornalista, gastronomo e scrittore, Carlo Petrini è stato insignito di un premio speciale che gli verrà consegnato il 26 giugno, in occasione della quinta edizione di Terra Madre.
Il Premio “Trabucchi d’Illasi alla passione civile” è stato conferito, negli anni scorsi, ad Ascanio Celestini, Marco Paolini, Gino Strada e Milena Gabanelli, che hanno formato la giuria di quest’anno, assieme a Giuseppe e Raffaella Trabucchi, Michela Signori e Enrico Faccio, e hanno confermato la loro partecipazione alla cerimonia.
Petrini è stato tra i legislatori di una nuova cultura del cibo, più sana ed etica, contraria all’omologazione dei prodotti e in difesa delle tradizioni gastronomiche locali, delle specie vegetali e animali a rischio di estinzione, con una costante attenzione per l’educazione alimentare rivolta a tutte le fasce d’età.
Il premio sarà consegnato domenica 26 giugno a Villa Trabucchi, in Illasi (Verona), e consisterà, come da tradizione, in un Amarone speciale delle cantine Trabucchi. Un omaggio simbolico, che vuole rappresentare nel proprio sapore la passione e la dedizione con cui Carlo Petrini ha fatto di Slow Food un’istituzione presente a livello internazionale.

Per saperne di più: http://www.trabucchidillasi.it/

image_pdfimage_print