S. Pellegrino Sapori Ticino 2017, protagonista l’Italia

Fish Dependence Day
4 aprile 2017
Il club delle eccellenze di Giuso
4 aprile 2017
image_pdfimage_print

Sarà un anno importante per la manifestazione ticinese. Il 2017 segna, dopo dieci anni di successo e crescita, un ritorno all’italianità e al gusto mediterraneo. Infatti, la passione per l’enogastronomia sarà celebrata in collaborazione con Le Soste e saranno dunque italiani gli chef protagonisti delle 11 serate in programma nelle location più prestigiose del Canton Ticino. “Il livello professionale degli chef – ha dichiarato Dany Stauffacher, ideatore di S.Pellegrino Sapori Ticino – è molto cresciuto in questi anni e siamo certi che i partecipanti alle nostre cene vivranno un’esperienza di gusto ineguagliabile”.

Marco Barbieri, Manager di S.Pellegrino, ha ribadito l’importanza del traguardo raggiunto: “In 10 anni, S.Pellegrino, insieme a Sapori Ticino, ha saputo capitalizzare il concetto di valorizzazione della cultura gastronomica e oggi siamo pronti a guardare al futuro per capire come sarà”.

Sembra proprio simboleggiare questa ricerca del domani perfetto la copertina dell’ultimo numero del magazine Sapori Ticino realizzata dall’artista Luca La Marca, che recita: what is your desire? La sintesi ideale, secondo Dany Stauffhacher, del cuoco del futuro che può realizzare i nostri sogni come un moderno genio della lampada e lo fa non per magia ma grazie a cultura e competenza. Quella cultura e competenza che hanno portato l’offerta turistica svizzera ai più alti livelli e che ha permesso a una manifestazione come S.Pellegrino Sapori Ticino di sviluppare un concetto globale in grado di mettere in risalto il valore degli chef in relazione a tradizioni e privilegi dei nostri cibi. Per meglio offrire una panoramica completa sul mondo gastronomico l’Associazione Le Soste e il suo presidente Claudio Sadler hanno applicato un metodo di selezione diversificato degli chef partecipanti, offrendo così una rosa geograficamente ampia ed esempi di esperienze diverse e altrettanto interessanti.

Il programma è ricco e prestigioso e inizia il 3 aprile con tre serate negli esclusivi alberghi del Gruppo Swiss Deluxe Hotels a Zurigo, Berna e Ginevra. Il primo appuntamento con Le Soste sarà a Lugano il 7 maggio al Ristorante Galleria Arté al Lago che ospiterà Sandro e Maurizio Serva del Ristorante La Trota. Le cene in collaborazione con Le Soste proseguiranno poi con Martin Dalsass, Giancarlo Morelli, Dario Danza e Claudio Sadler ospiti l’8 e il 14 maggio presso Villa Principe Leopoldo a Lugano.
Gli chef de Le Soste si alterneranno fino all’11 giugno quando al Casinò di Campione d’Italia si svolgerà la serata di gala che concluderà S.Pellegrino Sapori Ticino.
Appuntamenti speciali saranno le serate dedicate alle donne con Patrizia Di Benedetto e Ana Ros; l’incontro tra alta gastronomia e i grandi vini con Alfio Ghezzi e i vini di Chateau Palmer; 3 serate lounge dedicate agli chef ticinesi emergenti e Young Chefs Night il 3 maggio per presentare 3 giovani talenti del futuro: Anne-Sophie Taurines, Alessandro Rapisarda e Matthias Walter. Saranno forse loro a porci la fatidica domanda: what is your desire? realizzando i nostri sogni.

Il programma completo su www.saporiticino.ch

Marina Caccialanza

image_pdfimage_print