Sommelier AIS a Vinitaly

Mazzetti d’Altavilla e le degustazioni consapevoli a Vinitaly
23 marzo 2012
I workshop di Vinitaly e Fipe per una giusta carta dei vini
23 marzo 2012
image_pdfimage_print

sommelier-ais-vinitaly2012Tanti sono quelli attesi nella giornata a loro tradizionalmente dedicata: il lunedì di Vinitaly. Ma ce ne saranno molti, moltissimi, tra gli stand già dal primo giorno.
Vuoi perché al lavoro a fianco di aziende e consorzi, vuoi per il puro piacere professionale ma la divisa dell’AIS è quella che distingue il paesaggio umano del Vinitaly.
Quest’anno l’Associazione Italiana Sommelier mette in scena uno straordinario spettacolo con il racconto, attraverso le degustazioni, delle “Grandi Biografie del Vino Italiano”: Gaja, Tenuta dell’Ornellaia e Florio.
L’evento, ospitato al Palaexpo, si svolge nell’arco di tre giornate. Si comincia lunedì 26 marzo alle ore 10.30 con Gaja: a guidare le degustazioni di sei annate che spaziano dal 1989 al 2007, il presidente nazionale di Ais, Antonello Maietta, insieme a Ivano Antonini, Miglior sommelier d’Italia 2008. Si prosegue martedì 27 marzo, alle ore 17, con una verticale di sei vini della Tenuta dell’Ornellaia: oltre a Maietta, Luca Martini, Miglior sommelier d’Italia 2009. La conclusione mercoledì 28 marzo, sempre alle ore 17; questa volta a presentare la storia di Florio attraverso sette etichette anche il presidente dell’Ais Sicilia, Camillo Privitera.
L’Ais è presente durante tutta la manifestazione con un proprio stand nel padiglione 7 e con un’area lounge esclusiva riservata agli associati nel padiglione 9.

image_pdfimage_print