Taste of Milano, la sostenibilità è in tavola

La tavola degli italiani è sempre più verde
15 maggio 2015
La Figlia del Presidente
15 maggio 2015
www.ristorazionecatering.it
image_pdfimage_print

Edizione straordinaria per Taste of Milano. In occasione di Expo 2015 l’organizzazione mondiale dei Taste Festivals e Brand Events Italy in collaborazione con Electrolux riuniscono per la prima volta in Italia il meglio della ristorazione italiana e mondiale in un evento eccezionale che si svolgerà a Milano dal 3 al 7 giugno.
Saranno 50 i ristoranti protagonisti, di cui 25 milanesi, altri 20 italiani tra i Jeunes Restaurateurs d’Europe e fino a 5 chef e ristoranti internazionali. Tutti loro cucineranno utilizzando attrezzature di cottura fornite da Electrolux, title sponsor dei Taste Festivals in tutto il mondo che quest’anno offrirà l’esperienza de The Secret Ingredient, un progetto che mira ad ampliare conoscenze e capacità attraverso i consigli degli chef.
La città di Milano che ospita l’evento sarà rappresentata da 25 dei suoi migliori ristoranti mentre i cuochi JRE si alterneranno 10 alla volta. In rappresentanza del resto del mondo, lo chef Jérémy Galvan dell’omonimo ristorante di Lione sarà protagonista di una serata speciale, il 4 giugno, in onore dei 50 anni delle 3 stelle Michelin di Paul Bocuse. Adriano Venturini del STK di New York City cucinerà per la famosa catena internazionale di steak house che ha recentemente aperto a Milano un nuovo prestigioso locale in zona Repubblica.
Tra le novità dell’edizione milanese di Taste che si svolgerà al Superstudiopiù di via Tortona 27, l’ingresso gratuito previa registrazione sul sito, per abbattere in occasione dell’esposizione universale, ogni barriera alla conoscenza del cibo e la durata di 5 giorni per dare la possibilità a tutti di vivere l’esperienza, arricchita da un menu di 200 piatti da scegliere. Proprio qui la novità assoluta: a tutti i cuochi presenti, oltre ai consueti 3 piatti , quest’anno si è pensato di chiederne un quarto dedicato a Expo. Sarà un piatto speciale, ideato e realizzato secondo una filosofia green che terrà conto non solo del gusto ma anche della sostenibilità – sociale, ambientale e economica – necessaria per realizzarlo. Su questo piatto si definirà, infatti, la Food Print,  combinazione perfetta di analisi della carbon footprint, della water footprint e dell’impatto sociale prodotti dalle ricette di alta cucina.
Sarà dunque un’edizione ricca di novità e di contenuti, degna dell’importanza del momento, come ha sottolineato Marco Stabile, presidente dei JRE Italia: “Quest’anno per noi è particolarmente importante partecipare a Taste of Milano, con l’attenzione di tutto il mondo rivolta a Expo 2015, e ci dà la possibilità di raccontare la nostra storia attraverso i nostri piatti. Quello che conta per noi è dare a tutti modo di emozionarsi”.

Maggiori informazioni sugli orari di apertura e l’elenco dei ristoranti su www.tasteofmilano.it

Marina Caccialanza

image_pdfimage_print