Tre bicchieri per il Bardolino Le Vigne di San Pietro

Il Prosecco di Conegliano Valdobbiadene incontra i professionisti del vino
16 ottobre 2012
Salone del Gusto: i Colli Berici DOC si fanno in sei
16 ottobre 2012
image_pdfimage_print

carlo-nerozziDopo Amarone, Barolo e Brunello, anche il Bardolino ottiene il prestigioso riconoscimento dei Tre Bicchieri, assegnato dalla Guida ai Vini d’Italia del Gambero Rosso.

Lo fa con il Bardolino 2011 prodotto a Carlo Nerozzi, patron dell’azienda agricola Le Vigne di San Pietro, in degustazione sabato 20 ottobre in occasione della presentazione della guida presso l’Auditorium del Massimo. Un riconoscimento che premia l’eccellenza della semplicità, commenta lo stesso Nerozzi: “Produrre un vino come il Bardolino, semplice ma in grado di toccare le corde emozionali di un critico o di un semplice consumatore appassionato, è una grande soddisfazione. Perfino maggiore di quella che può essere generata dall’aver realizzato un grande rosso, potente, profondo e sontuoso. La semplicità non è sinonimo di banalità. Anzi, nelle cose semplici si trovano spesso soddisfazioni inaspettate”.

Negli ultimi anni il Bardolino era arrivato più volte alle finali nazionali dei “tre bicchieri” del Gambero Rosso, con Corte Gardoni, Guerrieri Rizzardi, Le Fraghe, nonché con Le Vigne di San Pietro.

“Credo che il Bardolino, figlio della storia di Verona e del Garda, sia oggi anche figlio del tempo che stiamo vivendo, che vede cambiare rapidamente gusti e tendenze” continua Carlo Nerozzi. Nel caso del Bardolino il piacere è proprio quello di cercare in un vino quotidiano, che appartiene alla tradizione del territorio “ la massima espressione dell’uva, senza utilizzare tecniche particolari, legni o appassimenti, ma concentrandosi sulla vigna e sulla sua cura.” Intuizione, amore e costanza hanno prodotto un vino elegante, moderatamente alcolico e speziato, che nel tempo accresce la finezza e timbro del proprio carattere.

Bardolino 2011
Azienda Agricola Le Vigne di San Pietro
Tre Bicchieri su Guida ai Vini d’Italia – Gambero Rosso

In fotografia: Carlo Nerozzi  ritratto da Paola Giagulli

image_pdfimage_print