Venezia nel piatto iniziativa per esaltare i prodotti tipici

Svolta ambientale nelle cantine italiane
7 marzo 2011
kit-odk
Per il barman freelance ecco il kit ODK
7 marzo 2011
image_pdfimage_print

venezia-nel-piattoIl “venetian way of living” è un modo di vivere veneziano frutto di un mix di molti elementi, dalle persone ai luoghi, dai prodotti ai ritmi della vita quotidiana. È in questo contesto che nasce “Venezia nel piatto”, la nuova iniziativa con cui Venezia Opportunità, Azienda Speciale della CCIAA di Venezia, accende i riflettori sul territorio veneziano.  Un’ iniziativa originale e da seguire, che parte dal web, passa per il Vinitaly e finisce sulle tavole dei ristoranti veneziani, in un viaggio fra forum e social network, alla ricerca di ricette originali che esaltino i prodotti tipici del territorio veneziano, ma aperte alla fantasia di chiunque abbia voglia di proporre il suo mix, in sintonia con la tradizione di una città mercantile come Venezia, che ha portato a fondere da sempre i profumi e sapori tipici e intimamente legati al territorio con i sapori più diversi, provenienti da ogni parte della terra.
“Venezia nel piatto” è un progetto complesso che prende il via in questi giorni nella sua prima fase: un concorso in cui gli appassionati di cibo e vino sono chiamati a comporre la loro ricetta utilizzando i prodotti veneziani e facendosi ispirare da tutto ciò che è Venezia e la sua provincia.
La particolarità e novità dell’iniziativa, è che il concorso è stato lanciato in collaborazione con il sito web Giallozafferano. Una sfida quindi a cui si può partecipare e seguire on line, attraverso il sito di Giallozafferano (www.giallozafferano.it), dove sono già arrivate le prime ricette.
”Venezia nel piatto- dice Alberto Capuzzo, direttore dell’Azienda Speciale – nasce con l’obiettivo di promuovere in modo integrato territorio e prodotti del territorio: in questo caso il vino, e nello specifico la DOCG Lison, i prodotti tipici e il sistema della ristorazione. Ed è in questo senso che pensiamo alla promozione integrata di prodotti e territorio, dove i  prodotti si caricano di un valore unico, perché non sono solamente il risultato di un processo produttivo ma raccolgono in sé quello stesso modo di essere e vivere, intimamente legato al territorio, alla cultura, alle persone e alle loro caratteristiche.
Di tutte le ricette che parteciperanno al contest (il termine del web che indica il concorso)  cinque verranno selezionate da GialloZafferano e da Venezia Opportunità e verranno realizzate a Vinitaly 2011, l’appuntamento per gli appassionati di vino. Nel corso della manifestazione il vincitore cucinerà la propria ricetta insieme a Sonia Peronaci nello Stand di Venezi@ Opportunità, in un appuntamento giornaliero dedicato al nuovo vino DOCG Lison, organizzato insieme al Consorzio Vini Doc Lison Pramaggiore.  
Ma non è finita qui. L’iniziativa infatti coinvolge anche il gruppo dei ristoranti della provincia di Venezia che hanno ottenuto il Marchio Ospitalità Italiana, il riconoscimento che qualifica i ristoranti rispetto ai requisiti di qualità del servizio e delle strutture, come la trasparenza nei confronti dei clienti per quanto riguarda i prezzi ma anche l’origine territoriale dei prodotti utilizzati, per fare un esempio.
Tra tutte le ricette che arriveranno infatti, Venezi@Opportunità e i ristoratori aderenti ne selezioneranno alcune che verranno abbinate ad uno dei vini del Consorzio Vini Doc Lison Pramaggiore e realizzate nei ristoranti della provincia nei mesi di Aprile e Maggio. Ed infine sarà il pubblico dei ristoranti a decretare le ricette finaliste, che parteciperanno alla serata di gala in cui sarà eletta la ricetta vincitrice e che riceverà in premio il Calice in vetro di Murano del Lison: un oggetto unico, realizzato dai maestri vetrai muranesi unicamente per il vino veneziano.

Per saperne di più: http://www.veneziaopportunita.it/

image_pdfimage_print