La viticoltura eroica della Valtellina a Vinitaly

L’industria alimentare guarda all’innovazione e all’export
20 marzo 2012
La Campofilone, la prima pasta secca all’uovo di qualità
21 marzo 2012
image_pdfimage_print

viticoltura-eroica-valtellina-vinitalyLa viticoltura eroica è un’esperienza da vivere. Sono diversi i territori italiani che la praticano, ma attenzione: non è uno sport. L’esperienza da vivere è ascoltare le storie di questi produttori, ammirare il paesaggio dove nascono le viti, spesso in condizioni estreme, e dove l’uomo vive in maniera rispettosa il rapporto con la natura.
Uno di questi territori, forse il più noto, è la Valtellina. Un viaggio tra le montagne di Sondrio, sulla linea i confine con la Svizzera, è l’esperienza che vale più di molti viaggi esotici.
La preparazione di questo viaggio può iniziare al prossimo Vinitaly, dove 18 produttori aderenti al Consorzio Tutela Vini di Valtellina mettono in degustazione i loro vini e le loro storie.
Sarà anche l’occasione per scoprire le proposte del Distretto Culturale della Valtellina. Domenica 25 marzo dalle ore 13.30, Dario Foppoli – responsabile delle azioni su beni tangibili – illustrerà il progetto dell’itinerario lungo circa 60 km che consentirà di scoprire, a piedi o in bicicletta, una delle zone più suggestive della Valtellina, caratterizzata dalla presenza di edifici storico-artistici civili e religiosi di grande pregio, di torchi consortili e siti preistorici, facendo tappa presso le cantine rurali e gli agriturismi.  Ogni giorno poi va in onda la diretta con Radio Number One: commenti, testimonianze, interviste con ospiti, produttori, giornalisti. E tante golose degustazioni con i Finger Food degli chef Valtellinesi.
Dove? Al Vinitaly (25-28 marzo) nella “piazza” al secondo piano del Palaexpo (stand ABCD1) con le aziende vinicole presenti: F.lli Bettini, Caven Camuna, Pietro Nera, Fay, Mamete Prevostini, Nino Negri, Conti Sertoli Salis, Aldo Rainoldi, Plozza, Triacca, Nicola Nobili, Ar.pe.pe, Balgera, Alberto Marsetti, Dirupi,  Le Strie, Terrazzi Alti, Walter Menegola.

Per saperne di più: www.consorziovinivaltellina.com

image_pdfimage_print