World Chocolate Masters, il via alla selezione finale

Radicchio Rosso di Treviso in festa a Dosson, dal 26 gennaio
18 gennaio 2018
Le 10 idee per Sigep: a Rimini dal 20 al 24 gennaio
19 gennaio 2018
maitres chocolatier in gara
image_pdfimage_print

I migliori maître chocolatier italiani si contenderanno al prossimo Sigep la partecipazione alla finale del World Chocolate Masters Barry Callebaut che si svolgerà a Parigi dal 31 ottobre al 2 novembre 2018. Maurizio Frau, Fabio Ravone, Claudio Sordoni, Nicolas Vella e Giuseppe Vitale hanno già superato le preselezioni nazionali tenutesi nei mesi scorsi alla Chocolate Academy Milano e si sfideranno al Sigep di Rimini il 21 e 22 gennaio prossimi.

Futropolis è il tema scelto e la sua interpretazione segnerà la contesa. Tema che Alberto Simionato, chef resident di Chocolate Academy e il direttore Davide Comaschi hanno spiegato come rappresentazione della città del futuro caratterizzata da integrazione, ricerca di modelli sostenibili e nuove sinergie e tecnologie. Una ricerca che nasce dal sogno di megalopoli dal cuore verde, dove l’interazione tra arte, design, gastronomia e architettura garantisca una crescita sostenibile in armonia tra uomo e natura. In che modo pasticceria e cioccolateria del futuro tendano e influenzino questo sviluppo armonico è oggi compito delle nuove generazioni di professionisti che proporranno al Sigep e alla finale di Parigi la loro versione attraverso 3 creazioni ispirate alle caratteristiche principali delle città del futuro: orti verticali, città verdi e piante felici, cibo 3D, riduzione degli sprechi alimentari, packaging commestibili e cibo in movimento, denominate Pièce Artistica il Futropolis, Gusti Freschi e Futropolis, una creazione di pasticceria fresca realizzata al momento e Chocolate on the go, uno snack al cioccolato da consumare passeggiando.
La giuria, composta da Federico Anzellotti, Giovanni Cavalleri, Maurizio Colenghi, Fabrizio Galla e Luca Mannori valuterà i lavori sotto la presidenza di Enrico Cerea.

Teniamo il fiato sospeso e attendiamo il Sigep quando conosceremo il nome del pasticcere che, al World Chocolate Masters 2018, rappresenterà l’Italia e tenterà di raccogliere il testimone da Davide Comaschi che vinse nel 2013.  Qualunque sarà il risultato i partecipanti vivranno un’esperienza formativa di grande valore, come ha sottolineato Davide Comaschi: “Partecipare a un concorso come il World Chocolate Masters significa affrontare un percorso formativo importante, frutto di impegno e gioco di squadra, vuol dire saper elevare i prodotti utilizzati alla perfezione del momento e portare ciò che si è appreso nel lavoro quotidiano. Questa è la sfida: pensare a qualcosa che possa essere riprodotto in seguito, trasformare l’emozione del concorso in emozione per i propri clienti, i fruitori finali delle nostre fatiche”.

Marina Caccialanza

image_pdfimage_print