Cracco raccoglierà cereali e spezie in Piazza Duomo?

Expo 2015 e Touring Club Italiano: Welcome to Italy
4 luglio 2014
“Tutti per Licata con la Notte Rosè!” Parola di Pino Cuttaia
5 luglio 2014
image_pdfimage_print

In questi giorni a Milano, nella piazza simbolo della città, all’estremità opposta del Duomo, è stata realizzata un’area verde di nuova concezione, pardon di vecchia concezione. Ci si perdoni l’incertezza, ma, in effetti, l’operazione voluta dal Comune è allo stesso tempo lungimirante, ma con uno sguardo al passato. Mettiamola così, Milano guarda indietro e porta nel futuro il meglio di sé.
Chi ha voglia, infatti, di scorrere una galleria fotografica del passato vedrà che il verde non mancava a chiusura della piazza, ma auto, tram e bus la circondavano in maniera opprimente.
L’immagine della piazza odierna, invece, è rispettosa anzitutto del patrimonio artistico che rappresenta e, con l’installazione del nuovo spazio verde, è rispettosa anche del patrimonio naturale lombardo, infatti, non si tratta solo di un boschetto ornamentale, ma di un vero laboratorio orticolo con spezie, piante officinali e cereali che cambieranno con il trascorrere delle stagioni.

Questo esperimento di “ortizzazione urbana”, inaugurato da Chiara Bisconti, assessore tra le altre cose proprio al Benessere, è frutto del progetto di Konica Minolta Business Solutions Italia, scelto tra le molte proposte giunte in Comune per il nuovo allestimento della porzione finale di Piazza Duomo.
Oggi le erbe officinali sono: lavanda vera, menta variegata, ruta, neopeta blu, melissa, monarda rossa, santoreggia montana, timo aureo e erba luigia. Mentre le semenze: cereali come  grano duro, avena, segale, orzo ai quali si aggiunge il più “moderno” grano saraceno
Un’idea senz’altro #InOtticaExpo che dimostra che un’eredità potrà esserci da questa grande manifestazione che, man mano che si avvicina sembra metter in apprensione cittadini e amministratori. Noi pensiamo che realizzazioni come queste sono un buon esempio di ciò che di buono si può fare quando si è stimolati ed Expo 2015 questo dev’essere: uno stimolo forte a migliorarci, a migliorare la nostra città e dare forti segnali di qualità della vita a tutti coloro che verranno a visitare Milano.
Erbe aromatiche ed officinali, come le spezie, in pieno centro cittadino sono un segnale forte e chissà che Cracco o altri suoi colleghi che hanno i propri ristoranti lì vicino non vengano a raccogliere le piante proprio qui, davanti a turisti estasiati per le loro ricette.

Aldo Palaoro

image_pdfimage_print