Expo Generation, il mondo della scuola all’esposizione universale

www.ristorazionecatering.it
In difesa del vero Culatello
7 maggio 2015
Premio Le 5 Stagioni, nuovi concept in pizzeria
8 maggio 2015
image_pdfimage_print

L’hanno definita l’Expo Generation. Sono i giovani studenti provenienti dalle scuole di tutto il mondo che stanno, in questi giorni, prendendo letteralmente d’assalto il sito di Expo 2015 e che hanno come obiettivo primario visitare Padiglione Italia con la sua mostra Casa dell’Identità Italiana, sede del progetto Vivaio Scuole.
Sono gli studenti, italiani e stranieri, i destinatari e i protagonisti del programma promosso da Expo 2015 con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali che prevede un percorso che inizia con le attività in classe e si conclude con la visita al sito. Scopo del progetto, lasciare in eredità alle generazioni future un bagaglio di conoscenze, esperienze e valori culturali e tecnologici.
Il progetto Vivaio Scuole di Padiglione Italia mette a disposizione delle scuole uno spazio di 500 mq chiamato Corner Scuole situato nelle vicinanze del Lake Arena, dove ogni giorno saranno ospitate 4 unità didattiche. Al suo interno troveranno accoglienza numerose iniziative tra cui i laboratori organizzati dai partner istituzionali di Padiglione Italia e i vari progetti proposti dagli istituti scolastici nazionali selezionati dal MIUR e da quelli stranieri gemellati con le scuole italiane che saranno condivisi su una piattaforma digitale.
Nei primi giorni dall’apertura di Expo 2015 l’affluenza di studenti interessati a visitare il sito e a prendere parte alle iniziative del Progetto Vivaio è stata massiccia, così come visitare la mostra Casa dell’Identità Italiana che ha attirato in 3 giorni almeno 3000 persone.
“La partecipazione dei giovani è già una conferma che l’obiettivo di Expo è stato raggiunto, – ha dichiarato Giuseppe Sala spiegando agli studenti le peculiarità di Palazzo Italia – “Il risultato è molto positivo. Expo è pensata proprio per le nuove generazioni”.
I contenuti del progetto, declinati allo scopo di valorizzare il concetto di “vivaio”, puntano a stimolare un laboratorio di innovazione didattica multidisciplinare, mettere a sistema le energie costruttive delle comunità educative, valorizzare il capitale umano del sistema scolastico italiano a confronto con le realtà internazionali e offrire l’opportunità di sottolineare come la scuola rappresenti il futuro su cui posa il valore Paese.

Marina Caccialanza

image_pdfimage_print