Mollica: la nuova idea di Aurora e Massimo Mazzucchelli

Gorgonzola DOP: un formaggio che piace
24 gennaio 2018
La piadina romagnola e le sue performance
25 gennaio 2018
image_pdfimage_print

Mentre guardo il grande albero davanti il Ristorante Marconi, penso che la natura è testimone dei cambiamenti dei luoghi e questi alberi, dal 1983, hanno assistito alla storia del ristorante Marconi sin dalla sua nascita.
Un ristorante che rimane un riferimento per gli amanti della tradizione che cercano anche un ambiente elegante e sobrio e i cui titolari, i fratelli Massimo e Aurora Mazzucchelli, sono pronti a ascoltare l’eco di fermento che giunge dal centro della città di Bologna, che da qui dista solo 20 minuti di auto.
Il centro di Bologna, infatti, è in grande fermento dal punto di vista  ristorativo e Aurora e Massimo hanno voluto cogliere l’opportunità per dare nuovo  ossigeno all’attività e così, dopo il restyling del ristorante dello scorso anno, dopo pochi mesi  si sono lanciati in un nuovo progetto.

Al Marconi si è affiancato Mollica, un fratello minore che sta crescendo nel segno della qualità; piccolo e delizioso, questo spazio è stato  pensato per una sosta veloce per comprare il pane oppure per consentire agli ospiti del ristorante di portare con sé “un po’  di Marconi”.
Mollica è il forno-pizzeria che da un anno affianca il ristorante e che adesso, terminato il giusto rodaggio, è pronto a vivere con un’anima propria e vuole affermarsi attraverso la pizza che in questi giorni è più che mai protagonista dopo essere diventata, nell’arte del pizzaiolo,  Patrimonio Unesco.

Ai forni c’è il giovane Luigi Falcone che, dopo un periodo di apprendistato presso la nota pizzeria Elìte di Pasqualino Rossi ad Alvignano, a soli 21 anni  ha deciso di lasciare l’amata Campania e portare  l’arte della pizza nel capoluogo emiliano.

Oggi il Mollica non è solo un forno, ma uno spazio dove poter fare una sana colazione  e compare il pane, pranzare con una buona pizza o scegliere fra le altre proposte del menù oppure  può essere il momento di fuga dal centro  scegliendo di fare aperitivo con la pizza e un calice di bollicine selezionate da Massimo e godere di un tramonto estivo sui colli o godere della magica atmosfera invernale, come è capitato a me in questi giorni.
Aurora e Massimo credono moltissimo in questo progetto e stanno investendo molte energie anche per formare adeguatamente il personale.

Il menù è completo e si può scegliere fra sei tipi di pane: pane al farro, pane ai multicereali più semi, pane multicereale senza semi, pane al grano antico Verna, pane di semola di grano duro, pane al Carrube con fichi e noci. C’è, poi, la parte bakery con  biscotteria assortita, torte, crostate.

Al Mollica è attivo anche il servizio bar e quindi si può fare la colazione  con cornetti, brioche, bomboloni e pan brioche, tutti fatti con lievito madre. E poi, il nuovo punto di forza del Mollica, ovvero la pizza: cinque proposte di pizze rosse e sette di pizze bianche.
Si tratta di una pizza con impasto al lievito madre e lievitata per 36 ore; la pizza è  rotonda, “alla napoletana” e viene servita tagliata a spicchi.

Sulle farciture, invece, entra in gioco la mano di Aurora Mazzucchelli, che condisce le pizze pensandole come preparazioni raffinate che esaltano le eccellenze del territorio: Pomodoro, baccalà, prezzemolo e porro fritto; Fiordilatte, Radicchio e Blu del pastore “pecora”; Burrata e Prosciutto crudo S. Ilario 24 mesi; Fiordilatte, broccoli, burrata e salsiccia, Tagliata di diaframma di manzo, e lardo di Mora romagnola

Oltre alla pizza, ci sono naturalmente i calzoni: scarola acciughe e olive taggiasche, oppure prosciutto cotto della macelleria Zivieri  e bufala affumicata.

Per rimanere perfettamente in sintonia con il contesto bucolico e  la mentalità contadina, Aurora ha pensato di arricchire il menù con un piatto di recupero del pane, ovvero una zuppa del giorno servita con crostini di pane; due burger, uno con tartara di Fassona Piemontese, crema all’uovo affumicato e insalata di orto e un altro con Pancetta  di Mora Romagnola, salsa alla senape e mela; seguono un paio di proposte di crostoni e tre di dolci.

Manuela Di Luccio

Mollica
Via Porrettana 291
Sasso Marconi (BO)
info@fornomollica.it
Tel. +39 373.7192259

image_pdfimage_print