Congusto, un nuovo modello di formazione

La prima colazione negli hotel
25 febbraio 2016
Paolo Teverini a Gusto in Scena per presentare le Confetture del senza
27 febbraio 2016
image_pdfimage_print

Con i suoi tre corsi per futuri chef e pasticceri, oltre al centinaio di corsi amatoriali (circa 8 al mese) Congusto Gourmet Institute – ente di formazione – rappresenta un valido alleato per tutti i futuri professionisti della ristorazione. La Scuola di cucina milanese, nata nel 2003 per diffondere nel nostro Paese la cultura della buona tavola, propone infatti corsi professionali certificati per cuochi, pasticceri, panificatori, percorsi formativi post-diploma, dedicati a chi vuole entrare nel mondo della cucina e della pasticceria. Qualunque sia l’ approccio alla cucina, nel catalogo dei corsi è molto probabile che si riesca a trovare la risposta ad ogni bisogno.
Con l’apertura della nuova sede nell’area Bovisa, a Milano, il campus Congusto è diventato il luogo ideale per dedicarsi a scoprire nuovi orizzonti della cucina, sperimentare e imparare. A guidare il percorso didattico Roberto Carcangiu, Chef e Presidente APCI (Associazione Professionale Cuochi Italiani), affiancato da docenti professionisti di alto livello.

IMG_6186

Le regole di Congusto
Il metodo didattico adottato sin dalla fondazione è un giusto equilibro tra cultura della cucina e didattica operativa, con un’attenta scelta degli strumenti e degli ingredienti, perché la cucina deve unire e attraversare culture diverse.
Per essere ammessi: i corsi per aspiranti professionisti accolgono soltanto allievi che abbiano determinati requisiti, ovvero:
• un diploma di un istituto alberghiero
• una qualifica universitaria
• un’esperienza lavorativa, anche se breve, nel settore della ristorazione in genere
“Se non si possiede  almeno uno di questi requisiti non è possibile frequentare questa tipologia di corso, oppure si dovrà prima frequentare un percorso base, propedeutico all’ammissione ai corsi professionali. – spiega Federico Lorefice, presidente di Congusto – Il numero di allievi per ogni corso è volutamente ridotto,  per offrire a tutti la possibilità  di essere seguiti personalmente dai docenti di Congusto e di applicare le nozioni apprese nella parte didattica. Le classi, i ristoranti e i laboratori utilizzano strutture e attrezzature moderne e tecnologie all’avanguardia.
Il periodo di stage formativo costituisce una parte importante del corso. Un stage offre infatti l’opportunità di approfondire le competenze acquisite nel contesto stimolante dei laboratori didattici.
“Congusto Gourmet Institute dedica molta attenzione al Placement dei propri allievi. – prosegue Lorefice – Grazie agli stage e ai molti accordi sviluppati con ristoranti e hotel, la scuola consente ai diplomati di avere accesso a diverse opportunità professionali”.

IMG_6493

Le certificazoni e i riconoscimenti
La Scuola è accreditata alla Regione Lombardia per i servizi di Istruzione e formazione ed è dotata di un Sistema di Gestione per la Qualità ISO 9001:2008 per la progettazione ed erogazione di servizi di orientamento, addestramento e formazione professionale. I corsi professionali sono inoltre patrocinati dall’Associazione Professionale Cuochi Italiani.
Distribuita su più piani, con accessi per disabili e rispondente a tutte le norme vigenti, la struttura si sviluppa su un’area di circa 1.500 metri quadrati, ripartiti in diverse aree tra cui un’area accoglienza, sale studio, area relax, spogliatoi, un auditorium da 80 posti e sette laboratori di cucina e pasticceria completamente attrezzati. Entro il 2016 sarà disponibile anche una zona housing per gli studenti fuori sede.

con-gusto

 

A chi si rivolge Congusto
L’Istituto  si rivolge a studenti italiani e stranieri con diverse caratteristiche:
• Chi viene da un’esperienza di scuola alberghiera e vuole migliorare le proprie competenze
• Chi ama la cucina, la pasticceria e la ristorazione in genere e ha pensato di farne un mestiere
• Chi è alle prime armi nel mondo della ristorazione e vuole migliorare e diventare un bravo cuoco
• Chi vuole costruirsi un nuovo futuro professionale
• Chi già lavora nel settore Ho.Re.Ca ma non ha compiuto un percorso formativo
Per saperne di più www.congusto.com

Guido Parri

Le prime tre foto sono di Carlo Fico

image_pdfimage_print