Gaetano Ragunì alla guida della Nazionale Italiana Cuochi

ViniVeri a Cerea dal 7 aprile
23 marzo 2017
A noi piace la sala
24 marzo 2017
image_pdfimage_print

È Gaetano Ragunì, classe 1965, il nuovo general manager che guiderà la Nazionale Italiana Cuochi (NIC) per i prossimi quattro anni, dopo la nomina per acclamazione dal Consiglio Nazionale FIC (Federazione Italiana Cuochi) tenutosi lo scorso 12 e 13 marzo a Taormina.
Il successore di Daniele Caldarulo vanta una lunga carriera nel mondo delle competizioni culinarie, segnata da riconoscimenti e successi a livello nazionale e internazionale. Già team chef dell’Equipe Ufficiale Cuochi Emilia-Romagna (è, infatti, di origini siciliane ma emiliano d’azione), si è aggiudicato, tra gli altri, il premio Bocuse d’Or Italia 2008 e ha conquistato l’oro alla Culinary World Cup 2006 e agli Internazionali d’Italia nel 2007, 2008 e 2010. È inoltre a capo del Team Chef di Orogel.
Milita nella NIC dal 2009 ricoprendo i ruoli di componente senior e capitano prima, coach del team junior nell’ultimo quadriennio, fino ad arrivare all’attuale incarico. “In questa nuova veste – ha commentato Ragunì – desidero fortemente mettere tutta la mia esperienza e il mio entusiasmo al servizio della Federazione Italiana Cuochi, per portare avanti e sviluppare un progetto ambizioso che ha già solide basi, nell’ottica di crescere insieme e raggiungere i traguardi internazionali che la cucina italiana merita. A tal fine, ho ritenuto importante non perdere il prezioso patrimonio professionale che la Federazione, attraverso la Nazionale Italiana Cuochi, ha raccolto in questi anni”.
La nuova formazione azzurra che sta prendendo forma vedrà, al suo interno, professionisti della passata e attuale NIC, oltre a figure che si sono contraddistinte in campo federativo. Ragunì sarà affiancato, per esempio, da Gianluca Tomasi, responsabile competizioni, Francesco Gotti, responsabile dimostrazioni e formazione, Walter Dalla Pozza, responsabile eventi e Lorenzo Alessio, responsabile junior team. “Con Ragunì ci aspettiamo che la strada positiva già intrapresa continui, anzi, si ampli – ha affermato Rocco Pozzulo, presidente della Federazione Italiana Cuochi –. Ora, infatti, stiamo realizzando un progetto nuovo, che prevede l’intervento della Nazionale non solo nelle competizioni, ma anche in eventi e istituti alberghieri. Questo maggior impegno viene richiesto alla nuova guida e a tutti i suoi membri proprio perché per noi si tratta di un’eccellenza”.

image_pdfimage_print