Villa Flori sul Lago di Como, location d’eccezione

Eppure il vento soffia ancora…
26 agosto 2016
Vivere l’esperienza del tartufo
29 agosto 2016
image_pdfimage_print

Gli alberghi del gruppo LarioHotels: Hotel Villa Flori, Albergo Terminus e Posta Design Hotel – con i loro ristoranti – Raimondi, Bar delle Terme e Posta Bistrot – sono caratterizzati da uno charme straordinario che offre agli ospiti la possibilità di scegliere la location ideale per vivere al meglio l’esperienza “Lago di Como” . Negli anni, migliaia di ospiti da tutto il mondo hanno scelto di conoscere e vivere il Lario soggiornando in questi tre hotel, modelli di business elegante e ricercato, che da oltre un secolo ha permesso la crescita e il successo delle tre attività sul territorio.
La storia dell’Hotel Villa Flori ha radici lontane. Si trova sulla strada che da Como porta a Cernobbio, situato a solo tre km dal centro città e posizionato su una terrazza che nel tempo è stata considerata, anche da riviste internazionali, una delle quattro più esclusive e panoramiche del Lago di Como. Per oltre un secolo la villa fu contesa dall’aristocrazia lombarda anche per via della sua posizione felice, affacciata direttamente sul lago e con una vista unica, e che fu trasformata in albergo nel 1958.
L’hotel è immerso in un grande parco e gode di una delle più affascinanti viste panoramiche del primo bacino del Lago di Como. Completamente rinnovato nel 2010 e riaperto nel 2012, offre un ristorante gourmet di alta cucina italiana, il Raimondi. Affascinante come non mai, la lounge che si apre sulla terrazza ad angolo dalla vista mozzafiato.

Ristorante Garden
Da un lato, l’obiettivo della ristrutturazione è stato quello di mantenere intatto il fascino dell’atmosfera ottocentesca valorizzando la leggerezza degli stucchi e l’incanto degli affreschi floreali, i preziosi pavimenti a parquet e i dettagli degli antichi complementi d’arredo e, dall’altro, i lavori hanno permesso di completare l’offerta agli ospiti con i più recenti confort e facilities: dal lounge bar a picco sul lago ai servizi hi tech nelle camere e nelle suite, dal centro fitness sino al bagno turco.
A parlarci è la signora Bianca Passera, figlia di Gianni Passera, che oggi si trova a sostituire in questo impegno alberghiero, il fratello Antonello Passera, scomparso il lunedì di Pasqua dell’Aprile 2013, a soli 57 anni, colpito da un arresto cardiocircolatorio, mentre era sui campi del Golf Club Villa d’Este a Montorfano (Como) per una partita di solidarietà. L’imprenditore, molto attivo nel settore alberghiero e molto legato anche a Villa Erba, era fratello minore del Ministro dello Sviluppo economico Corrado.
“I nostri ospiti possono scegliere tra 53 camere di cui 7 Junior Suite e la nuova Villino Suite, tutte caratterizzate da uno charme avvolgente, un livello di comfort non comune e una vista incomparabile sul primo bacino del Lago di Como e sulle montagne circostanti con in primis il Faro di Brunate e sullo sfondo il Monte San Primo. Anche gli spazi comuni si aprono verso l’esterno, protetti dalla ricca vegetazione del parco, per arricchire ogni momento del soggiorno con la magia di un riflesso e l’emozione di profonda pace, che solo il contatto con la natura sa regalare. Il pontile privato consente l’accesso “via acqua”, sia all’Hotel sia al Ristorante Raimondi. Su richiesta, organizziamo per i nostri ospiti, escursioni con barche private sul lago”.

Interno due
Il Ristorante Raimondi è situato al piano Lago dell’Hotel, con grande terrazza per poter pranzare en plain air o cenare al lume di candela; una grandiosa sala affacciata sul parco e completamente rinnovata nel suo arredo in stile ottocentesco può ospitare su tavolini rotondi ben spaziati, circa 50 persone. Qui troviamo un vero professionista del settore: Dusan Pejakovic (maître e sommelier), 39 anni, responsabile anche della carta dei vini (davvero ben presentata e ricca di circa 180 etichette italiane con qualche chicca straniera). Il Ristorante Raimondi offre molto di più dei suoi piatti e regala un’esperienza unica ai suoi clienti: silenzio, bellezza e piacere dell’anima. Dalla terrazza la vista è incomparabile sia monti sia sui paesini e sulle ville ottocentesche arricchite da piante gigantesche. Sulla quiete dell’acqua lacustre il ristorante Raimondi vive una vita molto raffinata ed elegante. L’interpretazione dei piatti è affidata alle abili mani di Paolo Arnaboldi, giovane chef di 39 anni, canturino di nascita, uno dei talenti della cucina italiana che nel suo percorso ha affiancato chef stellati di fama internazionale, dove ha formato la sua distintiva filosofia gastronomica.

Paolo Arnaboldi 1
I suoi piatti sono decorati con gusto pittorico, quasi come se fossero tavolozze gastronomiche. Basta guardare le foto. Ci racconta: “Il mio ultimo impegno è stato in Toscana e qui ho puntato su una cucina ricercata, attenta ai dettagli, ma che al contempo sia in grado di restituire la semplicità e la purezza dei sapori della natura. Nei miei piatti cerco sempre di non dimenticare i sapori semplici e genuini che appartengono alla terra in cui ho vissuto: la Brianza. La mia scelta degli ingredienti è rivolta soprattutto a quelli del territorio, sia di terra che lacustri”.
Ospitalità, estrema cura, personalità, rendono questo luogo cornice ideale per vivere un’esperienza unica sul lago più bello del mondo.

Rocco Lettieri

Hotel Villa Flori Ristorante Raimondi
Via Cernobbio 12
22100 Como
Tel: +39 031-33.820
www.villaflori.it

 

 

image_pdfimage_print