Una Cotoletteria all’ombra delle Due Torri

Bolzano: spettacoli e degustazioni lungo tutta l’estate
15 maggio 2017
Giorgio Sabbatini è il Campione del Mondo Pizza 2017
15 maggio 2017
image_pdfimage_print

Non manca senz’altro il buon umore nel nuovo locale aperto nel giugno del 2016 dai due comici Malandrino e Veronica, i quali oltre alla carriera che li ha resi noti al grande pubblico, hanno deciso di dare vita a un progetto a lungo tenuto nel cassetto, cimentandosi questa volta nel campo della ristorazione con una nuova apertura nel centro di Bologna. Un singolare street-food che soddisfa in tutto e per tutto gli amanti della cotoletta, preparata a regola d’arte in una decina di varianti, che è diventato in breve tempo un crocevia di artisti e gente di spettacolo, grazie alla simpatia e alle conoscenze dei tre soci: Roberto Malandrino, Paolo Maria Veronica e Francesco Tassone.
“E’ nato tutto da un guizzo del mio socio in arte – racconta Malandrino – un vero maniaco della cotoletta, che da sempre la cucina in casa, ed era certo che una cotoletteria potesse funzionare. Finalmente abbiamo trovato il locale, che in origine ospitava una rosticceria cinese, proprio di fronte a casa sua, abbiamo scelto un cuoco bolognese, e dopo tanta sperimentazione assaggiando decine e decine di cotolette diverse, siamo partiti”. Un piccolo locale di sessanta metri quadri sotto i portici, non lontano da Strada Maggiore, dedicato alla cotoletta, con ricette che si rifanno alla tradizione regionale della Penisola, attingendo senza rivisitazioni di sorta, a un autentica cucina di soddisfazione.
Leggendo la pratica lavagna, che racconta tutte le golose proposte di Coto&Co, scopriamo che la proposta è ampia e variegata, e si può scegliere non solo la classica milanese, a base di nodino di vitello e osso, ma optare per la Bolognese (o Petroniana), che decisamente è la più richiesta, preparata con carne di maiale, Parmigiano e prosciutto; la Palermitana, che prevede impanatura, acciughe, capperi, aglio; la Valdostana, con Fontina e prosciutto cotto; la cotoletta di vitello, ma anche di vitellone, o maiale, con o senza osso, ma non solo, per gli amanti del genere, è prevista anche una gustosa cotoletta vegetariana, preparata con una grossa fetta di melanzana, impanata e fritta. Inoltre, per soddisfare gli esigenti palati autoctoni, dalla cucina escono lasagne, tagliatelle al ragù, verdure al forno gratinate, trippa alla parmigiana, grigliate di carne, insalatoni. Una bottega gastronomica davvero innovativa che parla idioma petroniano, ma non solo, attingendo alla tradizione italiana della cucina di casa, dove le proposte del ricco e opulento menu, possono essere consumate in loco, da asporto, oppure consegnate a domicilio. Tra le novità in sperimentazione la cotoletta in carpione, (marinata nella cipolla), una ricetta sopraffina che risale alla secolare cucina piemontese.

 

Luca Bonacini

 

COTO&CO

Via Fondazza 21 A, Bologna

Tel. 051 992 4839

www.cotoeco-bologna.it/

Aperto dal lunedì al sabato, dalle 11,30 alle 22,30

Chiuso domenica

image_pdfimage_print