Cerca

Premi INVIO per cercare o ESC per uscire

A cena da Spigaroli con i grandi Vigneron

19/03/2013

A cena da Spigaroli con i grandi Vigneron
L’appuntamento è di quelli da segnare in agenda con la penna rossa, affrettandosi a decidere con chi condividerlo per poi prenotare senza indugi (e magari fermarsi pure a dormire).
L’appuntamento in realtà è la rassegna a più date – alle quali noi vi suggeriamo di partecipare senza escluderne alcuna – “La Cucina di Corte incontra i vini dei Grandi Produttori”. La Corte è l’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (Parma), straordinario contesto di storia e natura nonché “casa” dello chef stellato Massimo Spogaroli, mentre i Grandi Produttori sono il gotha del panorama vinicolo italiano e internazionale.

Un calendario gourmand da sfogliare e vivere, a cominciare da giovedì 21 marzo con le etichette nobili di Casa Ceretto: la serata si apre alle 20, con la visita guidata alle cantine ultracentenarie della dimora aristocratica (dove stagionano e maturano centinaia di culatelli), si continua con l’assaggio dei nobili salumi e poi ci si accomoda tra le atmosfere ovattate della sala da pranzo, con il grande camino acceso e le pareti affacciate sul verde circostante. Massimo Spigaroli vi condurrà in un percorso culinario ed enologico fuori dal comune, che non dimenticherete facilmente…
Nelle cantine verrà servito il “Blangé 2011 Langhe Arneis” ed il culatello degli Spigaroli. A tavola il menu prevede le quenelles di gamberi in riduzione di Arbarei e petali di prezzemolo abbinate all’Arbarei 2009 Langhe Bianco, il raviolo di pernice con croccante di verza, pioppini, erbe d’orto e tartufo servito con Asij Barbaresco 2009, l’alzavola con erbe e funghi di lanca e la lepre bardata con il lardo di nero di Parma, in salsa al Barolo e piccole regaglie esaltate dal Brunate Barolo 2001. E se al Parmigiano dei 20 anni tocca stare in coppia con il Prapò Barolo 1996, la piccola zuppa inglese in riduzione di Moscato viene impreziosita dal Moscato d’Asti, Vignaioli di Santo Stefano 2012. Si chiude come da tradizione con la piccola pasticceria, i caffè, le tisane e la frutta sotto spirito. Il costo della serata è di 95 euro a persona, vini abbinati inclusi e la prenotazione è obbligatoria.

Ma non finisce qui.

Champagne Pommery sarà protagonista il 18 aprile e le eleganze della nuova enologia campana rappresentata dalla Cantina Montevetrano il 23 maggio. Il 13 giugno un doveroso omaggio alla grande sapienza dei wine makers altoatesini e alla Cantina di Terlano e poi il 4 luglio arrivano gli Chateaux francesi (lo Chateau de la Roche aux Moines e lo  Chateauneuf du Pape), le bollicine italiane d’autore di Barone Pizzini saranno protagoniste il 29 agosto e il 19 settembre ancora un raro Champagne, quello della Maison Salon, mentre il 17 ottobre sarà raccontata la storia dello Chateauneuf du Pape - Le Vieux Telegraphe. Si conclude con due grandi rossi di casa nostra, l’Amarone di Romano Dal Forno il 14 novembre e il Barolo stellare di Roberto Voerzio il 12 dicembre.

Segnato in agenda?

Alessandra Locatelli

 

Relais Antica Corte Pallavicina
Strada del Palazzo Due Torri 3 - 43010 Polesine Parmense (PR)
Tel. 0524.936539
www.acpallavicina.com/relais
relais@acpallavicina.com