Cerca

Premi INVIO per cercare o ESC per uscire

Bocuse d' or 2020: l' Italia ha il suo finalista, Alessandro Bergamo

29/01/2020

Bocuse d' or 2020: l' Italia ha il suo finalista, Alessandro Bergamo

Alessandro Bergamo,
sous chef di Carlo Cracco, si è aggiudicato la finale italiana del Bocuse d’ or
e insieme al team composto da Lorenzo Alessio (coach) e Francesco Tanese
(commis) concorrerà alla finale europea di Tallinn del Bocuse d’Or Europe
(28-29 maggio).

L’ evento, che si è svolto presso l’ Apro Accademia
Alberghiera di Alba (CN), ha visto la partecipazione di tre brigate composte
ciascuna da tre elementi; ad avere la meglio è stato il team “Bergamo” che ha
vinto con due preparazioni, una di carne e una di pesce: “Terrina di sgombro
con salsa all’aceto di scalogno e aneto, purea di carciofo e Cynar, tartelletta
broccolo e nasturzio, rapa patata e frutto della passione” e “Roulade di
coniglio, sfogliatella di rapa agli agrumi con semi di senape fermentati,
salsiccia di Bra, mela e rapa al Martini, tartelletta topinambur e caffè,
rillette di coniglio in sfoglia di patate e semolino”.

Alessandro Bergamo, di origine comasca, ha superato le
selezioni rigorose che hanno comportato una valutazione tecnica, di
abbinamenti, sapore delle preparazioni, caratteristiche organolettiche del
piatto, equilibrio e qualità del cibo proposto, sotto l’occhio attento di
Enrico Crippa (Piazza Duomo***, Alba), Carlo Cracco (Ristorante Cracco, Milano)
e Luciano Tona - rispettivamente Presidente, Vicepresidente e Direttore della
Bocuse d’Or Italy Academy, da una giuria di degustazione composta da Chef
provenienti da tutta Italia, oltre che da una giuria tecnica.

Questi i giurati che hanno decretato il team vincitore

Enrico Crippa e Carlo Cracco i Presidenti della Giuria di
Degustazione composta da 16 chef italiani di alto livello quali: Ugo Alciati
(Guido*, Fontanafredda), Matteo Baronetto (Del Cambio*, Torino), Massimo Camia
(Massimo Camia*, La Morra), Flavio Costa (Flavio Costa*, Piobesi d’Alba), Alfio
Ghezzi (Senso*, Rovereto), Pasquale Laera (Borgo Sant’Anna, Monforte d’Alba), Philippe
Léveillé (Miramonti l’altro**, Concesio), Luca Marchini (Erba del Re*, Modena),
Isa Mazzocchi (La Palta*, Borgonovo Val Tidone), Damiano Nigro (Villa
D’Amelia*, Benevello), Davide Palluda (All’Enoteca*, Canale), Rocco Pozzulo
(Presidente Federazione Italiana Cuochi), Marco Sacco (Piccolo Lago**,
Verbania), Seby Sorbello (Fic Promotion), Massimo Spigaroli (Antica Corte
Pallavicina *, Polesine Zibello), Viviana Varese (Viva*, Milano).

LA SELEZIONE ITALIANA BOCUSE D’OR ITALIA – LA GIURIA TECNICA

Coordinatore: Marco Acquaroli (Dispensa Pane e Vini,
Torbiato) Giurati: Pierluca Ardito (Team Coach Nazionale Italiana Cuochi,
Debora Fantini (Nazionale Italiana Cuochi), Fabio Potenzano (Federazione
Italiana Cuochi).

Nata nel 2017, la Bocuse d’Or Italy Academy ha il compito di supportare il Team Italia e di  prepararlo alle finali, in questo modo il legame che si crea tra l’Italia e il Bocuse d’Or sottolinea la volontà della nazione di eccellere nel mondo dell’alta cucina, attraverso un evento di rilievo che permette a tutti i partecipanti di godere di una vetrina internazionale. Già nei prossimi giorni  Il Team Italia inizierà a prepararsi per la finale di Tallin, guidato dalla Bocuse d’Or Italy Academy, in collaborazione con la Federazione Italiana Cuochi e con il supporto di METRO, Bragard, Acqua Panna San Pellegrino e Le Royal Fournier; il percorso di allenamento si svolgerà in parte a Milano e in parte ad Alba sotto la diretta guida del Presidente del Bocuse d’Or Italy Academy Enrico Crippa.

Condividi