Cerca

Premi INVIO per cercare o ESC per uscire

Fa' la cosa giusta!

13/03/2013

Fa' la cosa giusta!
Da venerdì 15 a domenica 17 marzo Milano si da l'appuntamento in fiera.

Chi mi conosce sa che non amo particolarmente rinchiudermi in un edificio, pieno di gente, dove domanda e offerta convivono in modo ristretto e costretto. “Fa' la cosa giusta!” però, è diversa, è più uno stato mentale che un'esposizione o meglio, come ha affermato Miriam Giovanzana di Terre di Mezzo nel corso della conferenza stampa di presentazione, tenutasi nella sala Alessi di Palazzo Marino, è una sorta di narrazione in 3D.
Nata nel 2004 a Milano, la X edizione si apre con la serenità aver venduto ogni spazio possibile dei 29000 mq di Fieramilanocity agli oltre 700 espositori. I temi sono molti e tutti stimolanti, ma rimandiamo al sito http://falacosagiusta.terre.it per una dettagliata ricerca di ciò che più è vicino alla sensibilità di ciascun visitatore.
Ci soffermiamo sulle parole degli Assessori presenti in conferenza stampa, il resto della Giunta parteciperà a diversi eventi nei tre giorni, dimostrando un'attenzione particolare a questa manifestazione.
Chiara Bisconti, tra le cui deleghe ci sono anche Benessere e Qualità della vita, notava come ciò che di veramente rivoluzionario ha appreso in questi anni di frequentazione di “Fa' la cosa giusta!” è il gesto individuale, nella quotidianità, che da l'impulso al cambiamento collettivo.
Pierfrancesco Maran, tra l'altro delegato all'Ambiente e alla Mobilità, ha sottolineato come questa amministrazione abbia da subito fatto una scelta giusta, nelle azioni in favore della sostenibilità, basti citare l'impegno sul versante delle due ruote, e per chi abita in città è del tutto evidente che gli spostamenti in bicicletta, propria o del servizio comunale, stanno aumentando vertiginosamente.

Chiudiamo con un accenno più in sintonia con i nostri lettori. A “Fa' la cosa giusta!” Anche quest'anno ci saranno alcuni cuochi brasiliani che su stimolo di SESI (Serviço Social da Indústria - http://www3.sesi.org.br) si cimenteranno, insieme ad alcuni colleghi di Milano Ristorazione, la società che serve i pasti nelle scuole milanesi, http://www.milanoristorazione.it nella preparazione di alcuni piatti originali, usando ingredienti abitualmente trascurati, come bucce, gambi, ciuffi...
Un'esibizione finalizzata a dimostrare come sia possibile fare cucina sana e di qualità con un'attenzione sempre maggiore agli sprechi. Si tratta, naturalmente di una prova di abilità che non vuole dare suggerimenti a chi studia i menu della ristorazione scolastica, ma vuole, senz'altro, educare i più giovani a capire come spesso, nella vita di tutti i giorni, nelle nostre case, si sprechi più del necessario. In una lezione tenuta da Carlo Cracco settimana scorsa, ho saputo ed apprezzato che è abitudine della brigata di cucina conservare tutto ciò che andrebbe scartato e poi, a turno, cimentarsi nella preparazione di raffinate ricette per i compagni di lavoro; potrebbe esser un'originale idea di cucina low cost da proporre anche alla clientela, pensiamoci!

Aldo Palaoro