Cerca

Premi INVIO per cercare o ESC per uscire

Mortadella IGP, la regina di Bologna

10/03/2013

Mortadella IGP, la regina di Bologna
La ricetta originale è depositata presso la Camera di Commercio di Bologna; quella firmata Massimo Bottura è diventata un must dello chef tristellato; se la si assaggia, non si riesce più a smettere. Per preparare una spuma di mortadella a regola d’arte, l’ingrediente principe deve essere, ovviamente, la Mortadella Bologna IGP, uno dei salumi tra i più amati dagli italiani.
A confermare la costante preferenza nel comportamento di acquisto dei consumatori sono i dati Nielsen relativi al 2012, annata in cui il Consorzio di tutela ha prodotto 38.400.000 kg di salume (con un totale delle vendite pari a 34.200.000 kg)  in linea con i dodici mesi precedenti: gli italiani preferiscono acquistare la Mortadella Bologna IGP negli ipermercati, supermercati e superette, un dato che si attesta attorno al 65% del totale delle vendite. In controtendenza rispetto ad altri salumi, 8 acquisti su 10 sono effettuati al banco taglio, mentre il restante si divide tra vaschette preconfezionate, tranci o piccoli formati.

“Siamo soddisfatti dei risultati della Mortadella Bologna perché, nonostante il periodo di difficile congiuntura economica che stiamo attraversando, ha mantenuto sostanzialmente stabili le vendite. – afferma Corradino Marconi, presidente del Consorzio Mortadella Bologna – Il rapporto che i consumatori hanno con la Mortadella è di grande familiarità e questi dati lo confermano. La mortadella è riconosciuta come vero prodotto tipico italiano, che può contare sulla tutela dell’indicazione geografica protetta dal Consorzio, sia in Italia che all’estero. In questo periodo più che mai, una garanzia di qualità riconosciuta”.

L’export incide circa per l’8% delle vendite, soprattutto grazie a Germania, Francia e Spagna: un successo che sempre più spesso si cerca di imitare e contraffare attraverso l’uso improprio della denominazione. Il Consorzio, costituito nel 2001 e che oggi conta 31 soci (in rappresentanza del 96% del totale dell’IGP prodotta) sta lavorando attivamente in questa direzione per garantire ai consumatori una Mortadella Bologna sicura e controllata in ogni fase del processo di lavorazione, e sta organizzando inoltre un grande evento che coinvolgerà in autunno tutta Bologna: MortadellaBO, da giovedì 10 a domenica 13 ottobre celebrerà il salume tanto amato con la partecipazione attiva di esponenti del mondo dell’economia, della cultura e delle istituzioni di tutta la Regione Emilia Romagna. Un week end da cominciare a segnarsi in agenda.

 

Alessandra Locatelli