Cerca

Premi INVIO per cercare o ESC per uscire

Olio di semi di girasole alto oleico BigChef

31/05/2022

Dai semi di girasole tradizionali si ottiene un olio con un punto di fumo intorno ai 130° per cui sarebbe impossibile raggiungere i 200-220°. L’industria alimentare, quindi, ha iniziato a produrre olio di semi di girasole alto oleico, con l’aggiunta di vitamina E, e degli antiossidanti naturali del rosmarino, della salvia e dell’alloro. Ciò gli conferisce caratteristiche simili all’olio di oliva e alza il punto di fumo ai 200°.
Il fritto è elemento integrante della storia gastronomica italiana. Ogni regione d’Italia vanta almeno una ricetta di fritto, sia esso vegetale sia carne o pesce o pasta. Una tradizione che risale ai tempi dell’antica Roma ma bisogna attendere il Medioevo perché il fritto diventi prodotto di uso comune tra le classi elitarie, che “friggevano nel lardo carne e verdure, mentre nell’olio il pesce”.
Da allora il fritto, nelle sue varianti infinite, è entrato nel linguaggio gastronomico comune e, ancora oggi, il consumo è decisamente elevato.

Occorre sfatare il detto che il fritto fa male; come tutte le pietanze, se consumate in eccesso non vanno bene, ma se il fritto è fatto a regola d’arte, oltre ad essere gustosissimo apporta anche dei benefici all’organismo.

Cateringross ha scelto l’azienda leader di settore, Olitalia, per avere un olio di semi di girasole che abbia quei benefici evidenziati da quelli che ormai vengono considerati gli opinion leader nel settore food, ovvero gli chef. Con una shelf-life di 24 mesi, inoltre, permette allo chef di avere sempre a disposizione l’olio migliore per friggere.
Inoltre la presenza dell’acido oleico rende questo olio di girasole anche più resistente all’ossidazione e alla degradazione a cui gli acidi grassi vanno incontro non solo durante la cottura, ma anche durante la conservazione.

Scegliere questo tipo di olio per il marchio BigChef è stato, da parte del gruppo Cateringross, funzionale ad offrire un servizio vero ai clienti ristoratori e pizzaioli che potranno così differenziarsi per la elevata qualità delle loro ricette.