FRIGOR CARNI DI VISCOMI ARMANDO & C SAS
2 febbraio 2014
Il cibo nutre la mente
2 febbraio 2014
image_pdfimage_print

Nella vita di ognuno c’è un’immagine indelebile. Per chi ha avuto la fortuna di varcare la soglia del Monastero del Deserto, convento di clausura a Sant’Agata sui Due Golfi, con Alfonso Iaccarino che, vent’anni fa o giù di lì, ci teneva l’orto per il suo ristorante, in un giorno di inizio giugno all’ora del tramonto sul mar Tirreno e su Capri, quella è l’immagine indimenticabile.

Come tutta l’esperienza che si vive al Don Alfonso 1890, accolti, coccolati, accuditi da Livia e Alfonso Iaccarino, dai loro figli Ernesto e Mario, dal personale sempre sempre e sempre all’altezza di ogni situazione.

Forse ci sono troppi assoluti in questo testo ma sono tutti misurabili, per chiunque intenda provarci. Ed è un invito esplicito a farlo.

Oggi Alfonso Iaccarino l’orto se lo è fatto a Punta Campanella, a picco su un mare azzurrissimo, e ci porta ogni ospite che rimane a soggiornare nel relais, al risveglio mattutino dopo la colazione, questa sì, davvero mediterranea. Il ristorante lo fondò nel 1890 Alfonso Costanzo Iaccarino, il nonno di Alfonso, al ritorno dalle Americhe, e chissà se mai si sarebbe immaginato che, un secolo dopo, sarebbe diventato uno dei ristoranti più conosciuti al mondo.

“La nostra cucina si basa su tre principi: mediterraneità, qualità assoluta delle materie prime e modernità. – spiega Alfonso Iaccarino – Siamo aperti a qualsiasi innovazione e tecnica di cucina, ma il valore lo fanno i prodotti e gli artigiani di queste materie prime. Il nostro compito è quello di esaltarne le proprietà, rispettando l’identità dei posti da cui veniamo”.

Non per caso il menu al Don Alfonso si apre con una frase illuminante di Eduardo De Filippo: “Solo dopo aver studiato, approfondito e rispettato la tradizione, si ha il diritto di metterla da parte, sempre però con la consapevolezza che le siamo debitori, per lo meno, d’aver contribuito a chiarirci le idee. Naturalmente, se si resta ancorati al passato, la vita che continua diventa vita che si ferma ma, se ci serviamo della tradizione come d’un trampolino, è ovvio che salteremo assai più in alto”.

Livia e Alfonso Iaccarino sono insieme da sempre, discendenti di famiglie dedite alla cucina e all’accoglienza, strenui difensori dei profumi e dei colori delle stagioni e dei prodotti originali della penisola Sorrentina.

Don Alfonso 1890
Corso Sant’Agata, 11
Sant’Agata sui Due Golfi (NA)
Tel. 081 8780026
www.donalfonso.com

Coperti: 45. Carte di credito: tutte. Ferie: dal 3 novembre al 24 marzo. Chiuso: lunedì e martedì, dal 15 giugno al 15 settembre aperto solo alla sera. Costo medio, bevande escluse: 100 euro.

image_pdfimage_print