Master del Lambrusco 2015, prima edizione
4 giugno 2015
www.ristorazionecatering.it
Al via il concorso “Un’estate all’Expo”
5 giugno 2015
www.ristorazionecatering.it
image_pdfimage_print

È quasi un secolo che l’Hotel Bellevue garantisce un’ospitalità di primordine a chi arriva nella tranquilla Cogne, per vivere un’esperienza di relax, a contatto con la natura, immersi nel bellissimo e incontaminato Parco del Gran Paradiso.

Tutto è pronto per festeggiare i primi novant’anni dello storico hotel valdostano, sarà un’occasione per rivedere clienti, fornitori, amici, e una festa per l’intera cittadina. Per il 16 giugno, data dell’evento, è stata predisposta una cena gastronomica a ‘8 stelle’, un vero e proprio evento che sarà il culmine del novantesimo compleanno del Bellevue, per l’occasione cucineranno con Fabio Iacovone, chef del Bellevue, Luisa Marelli Valazza de Al Sorriso di Soriso, Emmanuel Renaut del Flocons de Sel di Megève e Pierre Maillet dell’Albert 1er di Chamonix, in un armonia di profumi e sapori, a cui seguirà la presentazione di un volume appena pubblicato sulle rarità  alpine presenti nella dimora, oltre a un fitto programma di eventi che si dipanerà nel corso dell’anno, per  continuare i festeggiamenti dell’importante traguardo. Il Bellevue rappresenta davvero un’istituzione all’ospitalità, fin da quando nel 1925 venne costruito dalla famiglia Cuneaz per offrire una magione accogliente e i migliori comfort al turismo abbiente dell’epoca, divenendo uno tra i più importanti alberghi dell’arco alpino. Tra gli ospiti si ricordano Alberto I del Belgio, Maria Josè e Umberto di Savoia, Alberto di Monaco, Amedeo di Savoia, Carlo Rubbia, Palmiro Togliatti, Pietro Nenni e Benedetti Michelangeli. E’ gestito ininterrottamente dalla medesima famiglia, giunta alla quarta generazione, che oggi è rappresentata dal “Maître de Maison” Laura Roullet, discendente di Paola Jeantet e Piero Roullet e nipote di Carlo Jeantet, gli artefici dell’evoluzione del lussuoso albergo. L’elegante e caldo arredo in stile alpino accoglie gli ospiti che possono soggiornare in una delle 29 camere, sei suite, e tre camere con camino nell’adiacente chalet, mentre la parte della ristorazione con menu bilanciati, leggeri, e ampio utilizzo di verdure colte nell’orto di proprietà, è affidata al giovane e talentuoso chef Fabio Iacovone che coordina la brigata di cucina, dei cinque ristoranti: Le Petit Restaurant, premiato con 1 stella Michelin, il Bar à Fromage, restaurant de montagne, La Brasserie du Bon Bec , ristorante tipico, il Gourmet, e la Terrazza. Ma anche i dintorni certo non mancano di bellezza e fascino, oltre al meraviglioso Giardino botanico Alpino Paradisia, a 1700 mt. di altitudine, con 1000 specie di piante provenienti dai maggiori Gruppi montuosi del mondo, ci sono le passeggiate che offre il Gran Paradiso, primo parco ad essere istituito in Italia da un’antica riserva di caccia della famiglia reale. Ma si può anche decidere di tuffarsi nella meravigliosa Spa del Bellevue, 1200 mq di percorsi acquatici e di benessere affacciati sul Monte Bianco e sui bellissimi Prati di Sant’Orso, che rappresenta un vero gioiello di relax e coccole nel quale tra bagni di fieno, saune, massaggi, ritemprarsi dalla logorante vita di città.
Per saperne di più: www.hotelbellevue.it

Luca Bonacini

image_pdfimage_print