www.ristorazionecatering.it
F menù: per le donne gusto e salute in pausa pranzo
6 marzo 2015
www.ristorazionecatering.it
Fa’ la cosa giusta, la fiera degli stili di vita sostenibili
9 marzo 2015
image_pdfimage_print

Il 7 marzo 1970 Gianluigi Morini apriva le porte del ristorante San Domenico a Imola, come “spazio per la felicità, dove i clienti diventano ospiti”.
Parole che hanno segnato ogni gesto, per ogni giorno di questi 45 anni, di Nino Bergese prima e, ancor oggi, di Valentino e Natale Marcatillii che hanno portato il ristorante al prestigioso riconoscimento delle due stelle Michelin. A loro, da pochi anni, si è aggiunto il nipote chef Massimiliano Mascia, a cui spetta la grande responsabilità di continuare lungo quel percorso di felicità che continua a connotare il San Domenico.
“Il San Domenico è un luogo che diviene ‘casa’, con una cucina attenta e curata, perché la riuscita di un pranzo non dipende soltanto dalla bontà dei cibi e delle bevande, ma anche dallo stile e dall’armonia della presentazione e dall’arte di saper ricevere, con un servizio impeccabile, dando a tutti la possibilità di conoscere e apprezzare la grande cucina delle case nobili italiane”, spiegano i tre protagonisti.
Non c’è alcun segreto nella loro ricetta, ma semplicemente il rigoroso rispetto per una cucina di altissima qualità, che fa dell’inventiva un fertile ingrediente di base, grazie anche ad accorgimenti particolari, basati su nuove tecniche di cottura e sul supporto di avanzate tecnologie, proposta con eleganza riservata, in ambienti raffinati, e “capace, al di là di mode e tendenze, di guardare al mondo e al tempo stesso al nostro territorio, con accenti di modernità e vocazione mediterranea, che pone forte attenzione alle materie prime di assoluta qualità, alla stagionalità dei prodotti, valorizzando anche quelli locali” affermano Valentino Marcatillii e Massimiliano Mascia.
In sala, invece, l’evoluzione si riscontra dall’apprezzato è risultato il restyling del settembre scorso, che ha caratterizzato l’ingresso del ristorante, con il grande specchio circolare  ricavato nel soffitto e i nuovi rivestimenti delle sale da pranzo, a tinte più chiare rispetto alle precedenti, con lampadari più in sintonia con la contemporaneità. Non da ultimo, da segnalare anche l’ingresso in sala di Giacomo, figlio di Natale, a testimoniare la continuità stilistica del San Domenico.
Per festeggiare i suoi primi 45 anni, i patron del locale hanno scelto di proporre per tutto l’anno, tenendo conto della stagionalità dei prodotti, un menu speciale appositamente pensato, caratterizzato da un logo disegnato per l’occasione.
Una proposta che percorre la storia del ristorante, dai classici quali uovo in raviolo San Domenico, filetto di vitello “Nino Bergese” con crema di latte al guanciale affumicato, torta fiorentina con foglia d’oro, alle nuove proposte, come rombo confit con insalata di asparagi e vongole veraci, noci di cappesante con riduzione di ostriche e Martini dry, barretta al cioccolato con croccante al gianduia.

Un modo per testimoniare una cucina che sa evolversi, senza dimenticare le proprie radici e la propria filosofia di felicità.
Ristorante San Domenico
Via Sacchi
40026 Imola BO

Tel. 0542 29000
www.sandomenico.it

image_pdfimage_print